Insurance Trade

Gli interventi di Ivass ai tempi del coronavirus

Reclami, distribuzione assicurativa e tempistiche per l’adeguamento in ambito home insurance sono le principali aree coinvolte dalle disposizioni dell’Istituto

23/04/2020
In ragione della diffusione dell’epidemia da coronavirus e delle difficoltà operative manifestate dagli operatori di mercato, in data 17 e 23 marzo Ivass è intervenuta con alcune prime misure e chiarimenti in tema di gestione e rendicontazione dei reclami, distribuzione assicurativa e tempistiche di adeguamento alle previsioni in ambito di home insurance per le compagnie.
Proroga dei termini in materia di reclami assicurativi. Ivass ha disposto la proroga del termine al 29 marzo per la presentazione da parte delle compagnie della relazione sui reclami prevista dal Regolamento Isvap 24/2008.
Per quanto concerne la trattazione dei reclami, viene disposta temporaneamente la dilazione dal termine regolamentare di 45 giorni a 75 giorni entro i quali fornire riscontro ai reclami presentati dalla clientela; in ogni caso, l’Istituto ha invitato le compagnie ad assistere la propria clientela nel minor tempo possibile, compatibilmente con le complessità del periodo.
A ciò si aggiunge, inoltre, che alle imprese stesse, nel caso di richieste di informazioni provenienti dai propri clienti, sono concessi 35 giorni, e non già 20, al fine di rispondere alle istanze medesime.  

In tema di formazione. Viene prevista per i distributori assicurativi, in deroga alla previsione di cui all’art. 90 del Regolamento 40/2018 per cui il test di verifica delle competenze avviene esclusivamente in aula, la facoltà di effettuare i medesimi test a distanza, secondo le modalità definite agli artt. 91 e ss. del citato Regolamento.

Home insurance per le compagnie. Rispetto alle ulteriori misure, entrambe contenute nella nota del 17 marzo, è stato altresì fissato al 1° luglio – e non più al mese di maggio – il termine per conformarsi alle previsioni in tema di home insurance contenute nel Regolamento 41/2018 da parte delle compagnie assicurative.

Sospensione dei termini dei procedimenti amministrativi. Non da ultimo, in data 24 marzo Ivass ha chiarito che la sospensione dal 23 febbraio al 15 aprile dei termini relativi ai procedimenti amministrativi di cui all’art. 103 del decreto Cura Italia trova altresì applicazione con riferimento ai procedimenti di competenza dell’Istituto, tra i quali, ad esempio, quelli autorizzativi e sanzionatori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti