Insurance Trade

Anagrafi Ivass, possibili problemi di privacy

L'associazione Sportello dei diritti solleva la questione davanti al Garante

23/09/2013
La privacy torna a incrociare le spade con l'assicurazione. Dopo le incertezze legate all'utilizzo dei dati personali per la scatola nera, ora sembra che anche per l'anagrafe sinistri di Ivass, la strada si farà in salita. L'allarme, perché dai toni usati di questo bisogna parlare, arriva dallo Sportello dei diritti, un'associazione che si prefigge la difesa dei cittadini. 

Questa volta a rischio sarebbe la riservatezza dei dati dei danneggiati, ma anche dei testimoni di un sinistro. La nuova banca dati, com'è noto, dovrà incrociare più informazioni provenienti dalle compagnie, ma anche dagli intermediari: il tutto sarà integrato in un sistema informativo, filtrato e messo quindi a disposizione per attività di prevenzione e repressione delle frodi. 

Questo nuovo iter è fortemente contestato dall'associazione che ritiene plausibile il rischio di venire letteralmente schedati senza alcuna preventiva comunicazione". Secondo lo Sportello dei diritti, questi dati sarebbero raccolti senza l'adeguata informativa. Da qui la richiesta di intervento del Garante della privacy che, secondo l'avvocato Graziano Garrisi, potrebbe portare all'inutilizzabilità del dato, o configurare un illecito per violazione dell'art. 11 del codice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti