Insurance Trade

Cyber risk, ecco la strategia nazionale

L'agenzia per la cybersicurezza nazionale ha illustrato il piano per il miglioramento dei livelli di sicurezza informatica

Cyber risk, ecco la strategia nazionale hp_wide_img
È stata presentata ieri la strategia nazionale per la sicurezza informatica. “Viene compiuto un altro passo importante, che cerca di dare al Paese un framework nel quale muoversi nei prossimi anni”, ha commentato Roberto Baldoni, direttore dell’agenzia per la cybersicurezza nazionale, che ha presentato il documento insieme al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Franco Gabrielli. “La complessità del dominio cibernetico è tale che non ci permette di andare su singoli elementi, ma dobbiamo prendere la complessità nell'insieme, scomporla in blocchi e agire sulle 82 misure mappabili da implementare entro il 2026”.
Alla strategia sarà destinato l’1,2% degli investimenti nazionali lordi su base annuale, cui vanno aggiunte anche le risorse dei programmi Orizzonte Europa ed Europa Digitale, nonché i 623 milioni di euro destinati alla sicurezza informatica dal Pnrr. Previsti anche sgravi fiscali per le aziende e l’istituzione di aree nazionali a tassazione agevolata per la costituzione di un Parco nazionale per la cybersicurezza. Baldoni, che ha anche ricordato anche l’accordo fra Generali Italia e Confindustria, ha sottolineato la necessità di “un sistema di gestione del rischio assicurativo, in grado di assicurare le vittime, per questo serve prima misurare il rischio con il cyber index”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti