Insurance Trade

Polizze, ecco i trend

L’Istituto ha rilasciato l’analisi sul mercato dei prodotti dedicati all’emergenza Covid-19 e le tendenze relative al secondo trimestre 2019

31/03/2020
L’Ivass ha pubblicato la sua analisi sulle polizze commercializzate dalle compagnie nel secondo semestre dell’anno scorso e sui presidi messi in campo dal mercato assicurativo per affrontare l’emergenza legata a Covid-19. L’analisi dell’Istituto rileva le iniziative, molte ed eterogenee, che le compagnie hanno utilizzato per rispondere alle esigenze di imprese e famiglie colpite dall’emergenza sanitaria. Alcune compagnie, riassume l’Ivass hanno esteso, gratuitamente e in via temporanea, garanzie e servizi presenti nelle polizze sanitarie, per riconoscere agli assicurati colpiti dal virus diarie giornaliere in caso di quarantena domiciliare e indennizzi in caso di ricovero in terapia intensiva. 

Sono state immesse poi sul mercato polizze a sostegno degli esercizi commerciali costretti alla chiusura obbligatoria, mentre nel settore viaggi, alcune compagnie hanno ampliato le garanzie per il rimborso di costi e penali per la perdita di un eventuale spostamento programmato in precedenza. Altre compagnie hanno anche pensato a fornire un teleconsulto medico (per lo più gratuito) e uno sportello legale. 

Per quanto riguarda, invece, le polizze vendute nel secondo semestre 2019, l’Ivass rileva “una sempre maggiore attenzione delle compagnie verso l’Insurtech, con l’offerta diretta di servizi tecnologici grazie alla creazione d’incubatori di start-up”.
Nel settore della mobilità le coperture tradizionali sono state spesso arricchite con dispositivi digitali (anche cuscini anti-abbandono bebè). Numerose sono poi le offerte nei comparti salute e abitazione, “dove i prodotti sono sempre più su misura e spesso abbinati, in maniera ‘modulare’ a coperture di altra natura”. Sul fronte cyber è in aumento l’offerta a favore di piccole e medie imprese e delle famiglie, mentre sono in calo del 34% circa il numero dei nuovi prodotti vita lanciati sul mercato. Tra le polizze di breve periodo e a premio contenuto che si attivano con un click, si sviluppano gli smart contract.  Infine, per le polizze viaggi di tipo tradizionale o acquistabili on line, la fase di gestione sinistri è sempre più digitalizzata. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti