Insurance Trade

I Quantitative reporting templates

69 - 14 - 5 Potrebbe essere una terna vincente giocata sulla ruota di Roma, invece sono i numeri da ricordare nell'ambito della reportistica di Vigilanza Solvency II: 69 report quantitativi da compilare ed inviare all'Autorità di vigilanza entro 14 settimane dalla chiusura dell'esercizio e 5 settimane dalla chiusura del trimestre per ogni singola compagnia (per i gruppi le tempistiche sono meno stringenti).

11/09/2013
I Quantitative reporting templates sono lo strumento con cui Eiopa intende standardizzare a livello europeo la trasmissione di informazioni quantitative verso le Autorità di Vigilanza nazionali da parte delle imprese assicurative. Ogni report richiede informazioni su uno specifico aspetto dell'impresa (stato patrimoniale, fondi propri, requisiti di capitale, riserve tecniche, attivi, .) e contribuisce a una completa rappresentazione della situazione finanziaria e di solvibilità della compagnia.

Adeguarsi a questi obblighi informativi è tutt'altro che banale. La compilazione dei report implica l'integrazione di dati provenienti da molteplici fonti informative e il coordinamento di diverse funzioni aziendali, senza considerare le stringenti tempistiche di invio previste dal regolatore, che possono risultare incompatibili con gli attuali processi aziendali. Una possibile soluzione, che richiede notevoli investimenti in termini di tempo e denaro, è quella di adottare un datawarehouse aziendale in cui centralizzare i dati e uno strumento informatico per la produzione automatizzata dei report. In questo modo le compagnie potranno ridurre sensibilmente i tempi di elaborazione assicurando, inoltre, la qualità dei dati utilizzati.

Consapevole delle difficoltà delle imprese, il regolatore ha previsto una fase di rodaggio prima dell'effettiva entrata in vigore della normativa1: l'avvio delle segnalazioni di vigilanza è previsto già nel 2015 ma su un sottoinsieme di report e con tempistiche di invio più dilatate rispetto alla soluzione a regime.
Insomma, appellarsi alla dea bendata non basterà per realizzare la terna vincente; le compagnie dovrebbero iniziare fin da ora a fare ricorso alla loro capacità nel produrre quanto richiesto nei tempi previsti dal regolatore.

1 Cfr. Interim Measures EIOPA, CP 13-010 (Consultation Paper on submission of information to national competent authorities).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti