Insurance Trade

Finanza sostenibile e Solvency II: binomio possibile?

Eiopa ha pubblicato una call for evidence per raccogliere informazioni dal mercato sull'integrazione dei rischi legati agli asset verdi ed etici nell'assessment del rischio delle compagnie

17/01/2019
La Commissione Europea ha chiesto a Eiopa di verificare che i principi di Solvency II siano compatibili con il piano d'azione sulla finanza sostenibile adottato dalla stessa Commissione l'8 marzo del 2018, e in cui si annunciavano diverse azioni per agevolare l'ingresso della finanza sostenibile nel cuore del sistema finanziario. 
L'Autorità europea delle assicurazioni ha pubblicato ieri una call for evidence per raccogliere informazioni dal mercato sull'integrazione dei rischi legati agli asset della finanza sostenibile nell'assessment del rischio delle compagnie. La scadenza per la presentazione dei contributi da parte dei player assicurativi è il prossimo venerdì 8 marzo.  

Nello specifico, la richiesta della Commissione Europea servirà per valutare se Solvency II abbia in sé degli incentivi intrinseci all'investimento in asset etici o, viceversa, possa disincentivare questo tipo di allocazioni. Eiopa, dal canto suo, analizzerà con particolare attenzione gli investimenti che impattano sui cambiamenti climatici e raccoglierà le migliori pratiche di mercato. 

Un ruolo importante lo svolgeranno le Autorità nazionali, quindi nel caso dell’Italia, l'Ivass. Infine, sulla base delle evidenze raccolte, Eiopa presenterà alla Commissione Europea un documento nel corso del terzo trimestre di quest'anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti