Insurance Trade

Una task force internazionale contro il cyber-terrorismo

L’Iftrip e Geneva Association si alleano mettendo insieme un’unità di ricerca per contrastare le guerre cibernetiche

10/10/2019
L’Ifrip (International forum of terrorism risk (re)insurance pools), il pool di assicuratori che hanno deciso di coprire il rischio terrorismo, e Geneva Association, hanno lanciato una task force comune sul cyber terrorismo e sulle cyber-guerre.
La task force si pone l’obiettivo di condurre ricerche sui rischi connessi al cyber-terrorismo in maniera trasversale su tutta l’industry (ri)assicurativa. La tark force sarà guidata da Rachel Anne Carter, cyber director di Geneva Association, supportata da Julian Enoizi, ceo di Pool Re, e da Christopher Wallace, ceo di Australian Reinsurance Pool Corporation e presidente dell’Iftrip.
Il lancio di questa task force è stato annunciato nel corso della conferenza internazionale Iftrip 2019, che si è svolta a Bruxelles. I risultati iniziali delle ricerche dovrebbero essere pubblicati intorno alla metà del prossimo anno.
“Una migliore comprensione dei rischi del cyber terrorismo – ha spiegato Carter – consentirà al settore assicurativo di promuovere un underwriting cyber sostenibile e di valutare l’esposizione potenziale che il mercato assicurativo deve affrontare. Iftrip ha una conoscenza senza pari sullo sviluppo del terrorismo o della guerra nell’ambito cyber. Siamo entusiasti di lavorare a stretto contatto con il team Iftrip, avvalendoci delle loro competenze per aiutare il settore a prendere decisioni meglio informate”. Enoizi ha aggiunto che “nel panorama del cyber terrorismo in rapida evoluzione di oggi, è fondamentale capire cosa può coprire il mercato assicurativo privato su base commerciale, nonché le aree in cui il risk appetite è limitato o che presentano un rischio aggregato troppo grande per il settore. La task force tra Geneva Association e Iftrip è una grande opportunità per il settore assicurativo di lavorare in pool, condividere prospettive e promuovere una migliore comprensione dei rischi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti