Insurance Trade

Insurvisor, il Tripadvisor delle assicurazioni

È stato presentato ieri a Milano il primo social marketplace del mercato assicurativo, un portale all'interno del quale i professionisti delle assicurazioni possono costruirsi una reputazione online basata sui giudizi espressi dagli utenti-clienti

15/05/2014
Il primo social markertplace indipendente del mercato assicurativo, che, partendo dall'Italia, è pronto a fare breccia in tutto il resto d'Europa. Debutta con questi ambiziosi e dichiarati obiettivi Insurvisor (www.insurvisor.com), progetto ideato dal broker (e direttore del portale) Andrea Viganotti in collaborazione con un team di imprenditori attivi da anni nel settore delle assicurazioni. L'idea è quella di introdurre anche nel mondo assicurativo la formula delle recensioni on line, che ha rappresentato il successo di piattaforme ormai conosciutissime e consolidate, come è ad esempio Tripadvisor per quanto riguarda i viaggi e i ristoranti. Il funzionamento di Insurvisor è grosso modo simile. I professionisti che si iscriveranno al portale verranno presentati nei risultati di ricerca in base a due criteri: la vicinanza geografica, ma soprattutto il ranking che avranno ottenuto, all'interno della piattaforma, dalle recensioni dei propri clienti. Dal canto loro gli assicurati, connettendosi al portale, potranno entrare in contatto in modo diretto con i professionisti delle assicurazioni, vagliando opinioni ed esperienze diverse, e valutando la qualità dell'offerta grazie ai feedback lasciati da altri utenti e al rating ottenuto. La platea di professionisti che Insurvisor vuole attirare non è rappresentata soltanto da compagnie, agenti e broker, ma da tutti coloro che operano nel mondo delle assicurazioni: promotori finanziari, periti, medici legali, ma anche carrozzieri, in modo da trovare nuovi clienti e costruire nuove relazioni lavorative.

Recensioni online, feedback e rating

L'iscrizione al portale è gratuita, almeno nei primi sei mesi della fase di lancio. Per il professionista è possibile creare sia un proprio profilo personale, sia uno dell'azienda rappresentata, completo di immagine, eventuale logo, informazioni sui servizi offerti e indirizzo. Una volta on line, il profilo è pronto a ricevere le valutazioni dei clienti sotto forma di recensione. La compagnia, il broker e tutti gli operatori possono costruirsi una reputazione disponendo di un proprio spazio promozionale, in una cornice in grado di orientare le scelte dei clienti grazie al rating assegnato dalla somma delle recensioni. Ai professionisti il portale offre anche alcune funzionalità premium, come la possibilità di rispondere alle recensioni, l'assistenza personalizzata del customer care di Insurvisor, la possibilità di essere contattati in maniera riservata da potenziali clienti attraverso un servizio di messaggistica privata, e, infine, la funzione Fatti richiamare, che permette all'utente di inviare sul cellulare del professionista una richiesta di contatto tramite sms con i propri riferimenti telefonici. Inoltre, il prossimo settembre, è prevista la partenza di un servizio di consulenza per supportare i professionisti nel mettere in atto strategie di auto-promozione.

L'elemento territoriale

Il portale si avvale di un sistema di geolocalizzazione, in modo da presentare all'utente-cliente i professionisti-utenti non solo in base al ranking, ma anche alla vicinanza geografica. L'intervento sul territorio - spiega Andrea Viganotti - è utile anche agli operatori per un'elaborazione puntuale delle strategie commerciali, da sviluppare sulla base delle specificità regionali".

Già programmato lo sbarco oltre confine

Come accennato precedentemente, lo sviluppo del progetto prevede fin da ora lo sbarco sui mercati internazionali. "La nostra sede è a Londra - spiega Viganotti - perché è il luogo strategicamente più importante per il mondo assicurativo". Scelta della sede a parte, il vero e proprio salto fuori dal mercato italiano verrà fatto nel 2015, ma l'obiettivo è quello di raggiungere anche i mercati extra-europei nel 2016. Per il momento è stato acquistato il dominio .com, scelta che "non nasconde l'ambizione di rappresentare un punto di riferimento anche a livello internazionale - sottolinea Viganotti - dove risultano ancora del tutto assenti simili piattaforme". Dal punto di vista tecnologico, per il prossimo settembre è previsto il debutto online di Insurvisor 2.0, con una nuova veste e una App per la fruizione anche in mobilità. Entro dicembre 2014, poi, arriverà la versione 3.0, completa di tutte le funzionalità, con nuovi strumenti a disposizione dei professionisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti