Insurance Trade

Investimenti, compagnie più audaci

Eiopa, in una ricerca sugli attivi investiti dagli assicuratori, identifica nuove tendenze alla ricerca di rendimenti perduti

17/11/2017
Com'è cambiato il comportamento degli investitori assicurativi negli ultimi cinque anni? Per rispondere a questa domanda, Eiopa ha condotto una ricerca a livello europeo per identificare le nuove tendenze degli assicuratori durante questi anni caratterizzati da un persistente ambiente a basso rendimento. 
In sintesi, come in parte già si sapeva, le compagnie hanno aumentato sensibilmente la loro esposizione a strumenti meno liquidi, come titoli azionari di società non quotate, e hanno alzato gradualmente i loro impieghi su classi di attività non tradizionali come le infrastrutture, i mutui, i prestiti e il settore immobiliare.  

Nella tendenza, Eiopa ravvisa anche un aumento della duration media dei portafogli obbligazionari, tema su cui le compagnie italiane, per esempio, erano già su un buon livello. L'esposizione ai titoli azionari quotati invece è rimasta sostanzialmente invariata. L'indagine è stata condotta durante il primo trimestre del 2017 e si concentra sul lato attivo del bilancio di 87 grandi gruppi assicurativi e quattro imprese individuali in 16 Stati membri dell'Unione Europea.  
"Queste tendenze – sottolinea Eiopa – possono influire sul profilo di rischio delle imprese e del settore e quindi richiedono un attento monitoraggio da parte della vigilanza". 
Il comportamento del settore assicurativo mostra chiaramente uno spostamento verso classi più rischiose alla ricerca di rendimenti ormai perduti sugli strumenti tradizionali. 

"Un comportamento degli assicuratori che privilegia la ricerca di rendimento – ha commentato il presidente di Eiopa, Gabriel Bernardino – è una reazione naturale al contesto di bassi tassi di interesse: questo migliora la diversificazione delle attività ma richiede anche nuove capacità di gestione del rischio e un'attenzione più alta da parte della vigilanza. Allo stesso tempo, in linea con le nostre aspettative, le prime osservazioni sull'impatto di Solvency II indicano un aumento degli investimenti a lungo termine e un'allocazione stabile sull'equity. Eiopa continuerà a monitorare da vicino il comportamento degli investimenti degli assicuratori per garantire che questo continui a rimanere in linea con la loro capacità di assunzione del rischio".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti