Insurance Trade

Gli strascichi del Covid sulla pelle degli italiani

Secondo l’ultimo Osservatorio Sanità a cura di Unisalute e Nomisma, il 41% degli italiani afferma di essere “giù di morale”

Gli strascichi del Covid sulla pelle degli italiani hp_wide_img
Il 29% degli italiani si dichiara in apprensione per il proprio stato di salute. Il 41% afferma di sentirsi spesso "giù di morale". Lo rileva l'Osservatorio Sanità di UniSalute realizzato con Nomisma, per indagare le abitudini degli italiani in ambito di salute e prevenzione.

Senso di spossatezza e mancanza di energia, sono le sensazioni che vengono spesso provate dal 69% degli italiani. Un fenomeno che vede delle forti connessioni con la pandemia: due italiani su cinque (39%), sostiene l'Osservatorio di Unisalute, tendono a provare una condizione di sfinimento molto più spesso di quanto non accadesse prima del lockdown, similmente accade con il senso di mancanza di energia (38%).

Uno degli aspetti dove i postumi del lockdown ha probabilmente inciso di più inciso di più sembra essere legato al sonno. Un italiano su tre (33%) afferma di avere frequenti problemi a prendere sonno a cui si aggiunge un ulteriore 24% che dichiara di avere il sonno disturbato solo in alcuni periodi. Ma un italiano su dieci (10%) dichiara di avere serie difficoltà ad addormentarsi ogni notte.

Disagi, quelli psicologici e del sonno, che possono ripercuotersi anche dal punto di vista della condizione fisica, rendendo più deboli gli individui e quindi più soggetti a malanni e patologie: ne è convinto quasi un italiano su cinque (18%) che vede una correlazione diretta tra benessere psicologico e benessere fisico.

Per fuggire dallo stress gli italiani si rifugiano in campagna alla ricerca di ritmi più blandi (43%), così come nella socialità (35%) mentre una percentuale simile (34%) indica la possibilità di prendersi maggiori momenti di riposo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

👥

Articoli correlati

I più visti