Insurance Trade

Sale l'indice di solvibilità medio delle imprese

L'Ivass ha pubblicato il bollettino statistico su Solvency II: nel primo semestre il solvency capital requirement ratio è pari in media al 257% (era del 211% a giugno 2020)

Sale l'indice di solvibilità medio delle imprese hp_wide_img
L'Ivass ha pubblicato sul proprio sito il bollettino statistico su Solvency II, che riporta i dati relativi a attivi, investimenti, riserve tecniche e requisito patrimoniale di solvibilità delle imprese e dei gruppi assicurativi nazionali, raccolti secondo i criteri previsti dalla normativa.

Tra i principali risultati al primo semestre 2021, l'Autorità mette in evidenza che l’indice di solvibilità (Solvency capital requirement ratio) è pari in media al 257% (era del 211% a giugno 2020); la quasi totalità dei fondi a copertura dell’Scr è rappresentata da fondi di migliore qualità (Tier 1 e Tier 2) con un peso del Tier 3 pari in media allo 0,2%, nettamente inferiore al 15% ammesso dalla normativa.

Il bollettino spiega inoltre che si è ridotto al 51,8%, rispetto al 52,9% del giugno 2020, l’incidenza degli impieghi in titoli di stato sugli investimenti complessivi e varia di poco l’incidenza delle obbligazioni societarie e quote di Oicvm.

Le riserve tecniche sono riferite per il 94% ai rami vita e per il restante 6% ai rami danni. Le riserve relative alle polizze index e unit linked (ramo III) crescono del +21,9% mentre quelle with profit (ramo I) del +2,4%. Nei rami danni, crescono le riserve della Rc generale (+9,9%) e incendio (+8%) mentre si riducono quelle per la Rc auto (-0,4%) e protezione del reddito (-3%).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

👥

Articoli correlati

I più visti