Insurance Trade

Bernardino chiede più poteri per Eiopa

Occorre incentivare l’omogeneità delle condizioni nel mercato interno, soprattutto durante la crisi che stiamo vivendo

13/10/2020
Serve un’Eiopa con più poteri. A chiederla è Gabriel Bernardino nel corso della sua ultima audizione al Parlamento Europeo da presidente dell’Autority del settore dei rischi. Secondo Bernardino, dal lato della solvibilità, grazie a Solvency II, gli assicuratori sono entrati nella crisi provocata dalla pandemia con una solida posizione patrimoniale e nel complesso hanno mantenuto coefficienti di solvibilità rassicuranti. Considerata, però, l’enorme incertezza Eiopa, ricorda Bernardino, aveva consigliato cautela ai management delle compagnie, raccomandando la sospensione temporanea dei dividendi. 

“Sebbene l’effetto di questa raccomandazione sia stato positivo – dice –, abbiamo riscontrato alcune differenze negli approcci da parte degli operatori del mercato e anche di alcune autorità di vigilanza. Questo è un chiaro problema per l’omogeneità delle condizioni nel mercato interno, soprattutto durante una crisi, ed è una lezione che dovrebbe incoraggiare il rafforzamento dei poteri di Eiopa”. 

A queste evidenze si collega il richiamo di oggi sulla Brexit: in vista del 31 dicembre, data ufficiale dell’uscita del Regno Unito dall’Unione, l’Autorità esorta le compagnie a fare di tutto per garantire la continuità del servizio nelle attività transfrontaliere al fine di ridurre al minimo il danno per gli assicurati e i beneficiari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti