Insurance Trade

Rca familiare, Codacons contro compagnie

Secondo l'associazione dei consumatori, le imprese si sarebbero rifiutate in alcuni casi di applicare la norma

24/02/2020
Il Codacons ha presentato un esposto all'Ivass perché le compagnie assicurative, secondo una nota diffusa dall'associazione dei consumatori, si sarebbero rifiutate “di applicare l'Rc auto familiare agli utenti che ne hanno fatto richiesta”. Il diniego, prosegue la nota, sarebbe arrivato a “tutti i cittadini che dal 16 febbraio, data di entrata in vigore della nuova legge, hanno tentato di assicurare una vettura già in possesso del nucleo familiare ma acquistata – e quindi assicurata – da meno di cinque anni”. Le compagnie assicurative avrebbero giustificato il rifiuto “con l'assenza di un attestato di rischio di almeno cinque anni, interpretando in modo errato la normativa che prevede che siano esclusi dalla possibilità di usufruire della classe di merito più vantaggiosa quegli automobilisti che negli ultimi cinque anni abbiano provocato un sinistro con colpa”. 
Il comportamento delle compagnie, secondo il Codacons, “limita i diritti degli utenti e sembra eludere le nuove disposizioni sull'Rc auto”. L'associazione, nel presentare l'esposto all'Ivass, ha chiesto all'istituto di vigilanza di “fare luce su tale prassi e, in caso di illeciti, applicare una maxi-sanzione nei confronti dell'Ania e delle compagnie di assicurazioni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti