Insurance Trade

Ccnl agenzie, arriva un'interrogazione parlamentare

L'ha presentata il senatore Andrea De Bertoldi, vicino a Sna, e già relatore di una proposta di legge sull'intermediazione assicurativa

11/02/2019
"Per noi è importante mettere in evidenza la piena legittimità del nostro operato e soprattutto denunciare come alcuni ispettori del lavoro sembrino dare eccessivo peso a pregiudizi storici, culturali, sociali o politici, senza prendere nella dovuta considerazione l'obiettività delle circostanze specifiche, i numeri reali che interessano un determinato fenomeno".
Claudio Demozzi, presidente di Sna, in una nota, ha commentato le recenti sentenze che hanno interessato alcuni agenti che applicavano il contratto di agenzia firmato nel 2014 dal Sindacato nazionale agenti e dalle sigle di Confsal, anche in occasione dell'interrogazione parlamentare presentata sull'argomento dal senatore trentino, Andrea de Bertoldi (Fratelli d'Italia). 

"In attesa che la Giustizia ripristini definitivamente la giustizia per gli agenti che applicano correttamente il Ccnl di riferimento del settore - ha continuato Demozzi -, ringrazio pubblicamente il senatore De Bertoldi per la sensibilità dimostrata e la vicinanza ai problemi che attanagliano la nostra categoria". 

Il presidente di Sna contesta che nelle sentenze siano state "prese per buone dichiarazioni delle parti, basate sul sembra che, parrebbe, risulterebbe, quando proprio l'Inps dispone di dati certi che attestano come la stragrande maggioranza dei lavoratori agenziali siano soggetti al Ccnl Sna/Confsal e come pertanto il nostro sia l'unico contratto leader, maggiormente applicato, nel settore". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti