Insurance Trade

Congresso Sna: la corsa è cominciata

Manca un mese all’importante appuntamento per il rinnovo dei vertici del principale sindacato agenti, e crescono tensioni, polemiche, voci di corridoio. Mentre spuntano i primi candidati ufficiali, ‘i big’ del settore si studiano a distanza. E ‘Il Coraggio di cambiare” diffonde un secondo appello a tutta la categoria

12/12/2011
I giochi sono aperti e la corsa per il rinnovo dei vertici del Sindacato Nazionale Agenti, al momento guidato dal presidente uscente Giovanni Metti (nella foto), è cominciata. All’interno del sindacato cresce il confronto, e anche un po’ di comprensibile tensione: il prossimo congresso (in programma a Milano per il 12, 13 e 14 gennaio) non sarà un appuntamento di routine: da lì gli agenti di assicurazioni si aspettano che escano indicazioni, programmi e nomi di valore, capaci di traghettare la categoria verso un futuro gravido di scelte impegnative.

I rumors sulle candidature si accavallano, come pure quelli sui veti incrociati e sulle trattative, più o meno ‘sottobanco’. Ad oggi pare certo che saranno 2e6c7e26-0d7f-4fb7-9404-8d6004c93e5ccandidati alla presidenza Claudio Demozzi (presidente provinciale Sna uscente a Trento) e Roberto Salvi (presidente uscente del Comitato dei Gruppi Agenti). Ma l’attenzione degli addetti ai lavori è rivolta soprattutto a valutare le intenzioni di due ‘pezzi da novanta’ della categoria: il vice presidente uscente Jean François Mossino (di recente tornato anche alla guida del Gruppo Agenti Sai) e Vincenzo Cirasola, presidente del Gruppo Agenti Generali e leader della corrente di pensiero ‘Il Coraggio di cambiare’.  Solo nelle prossime settimane, e forse proprio a ridosso del Congresso di metà gennaio, sarà probabilmente possibile conoscere con certezza le loro decisioni.

Alle votazioni congressuali parteciperanno oltre 450 delegati in rappresentanza delle 121 sezioni territoriali e di 46 gruppi aziendali agenti. Le elezioni sono particolarmente attese, e sul tema proprio in questi giorni è intervenuto nuovamente ‘Il Coraggio di cambiare’, con un secondo appello “per la ricostruzione del nostro sindacato”, che alleghiamo.

Gli iscritti al sito possono accedere alla lettura del documento integrale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti