Insurance Trade

Lo Sniass chiede un incontro a Sna, Unapass e gruppi agenti

Traetto, non esiste futuro per gli intermediari A senza gli iscritti della sezione E

03/08/2012
Lo Sniass alza la voce per chiedere un incontro con gli altri sindacati degli agenti di assicurazione e con i gruppi agenti delle compagnie, per parlare del futuro degli intermediari iscritti al Rui nella sezione E. Il presidente di Sniass - si legge in una nota sindacale inoltrata dal numero uno del sindacato Maurilio Traetto - sollecita Sna, Unapass, i gruppi agenti, a concordare un incontro per discutere sul futuro degli intermediari E, oggi in numero prevalente su tutti gli A".

Lo Sniass era entrato recentemente nel dibattito sul regolamento 49 dell'Isvap dichiarandosi meno preoccupato delle altre associazioni di categoria riguardo gli effetti della norma sugli intermediari di tipo E. Sniass ricorda in questa circostanza l'importanza di quel tipo di agente che "ha nelle mani il futuro dei portafogli assicurativi italiani e, pertanto, non si possono escludere, né insabbiare, le difficoltà degli stessi senza una normativa, un contratto che li tuteli e, perché no, una Cassa di Previdenza riservata".

Sniass a questo proposito ha iniziato una campagna di sensibilizzazione presso gli intermediari E, affinché, tramite il sindacato, questi diano inizio a contestazioni sull'utilizzo di mandati, "alcuni - fa sapere lo Sniass - risalenti al contratto collettivo del 1939". In conclusione il presidente Maurilio Traetto sottolinea che "non esiste futuro economico per gli A senza la presenza di E - e ammonisce - questo le Compagnie lo sanno".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti