Insurance Trade

Accordo quadro tra Aec e il consiglio nazionale degli ingegneri

A disposizione dei professionisti il programma assicurativo completo del Lloyd’s broker

28/08/2012
Non solo una polizza di responsabilità civile, ma piani assicurativi a trecentosessanta gradi per la copertura dei diversi rischi dei professionisti, delle aziende e degli enti pubblici. L'intesa sottoscritta dal consiglio nazionale degli ingegneri con il broker dei Lloyd's Aec prevede programmi dedicati per tutti gli ingegneri liberi professionisti iscritti agli ordini provinciali, compresi coloro che esercitano la professione all'interno di studi associati o società di professionisti, per i quali dal prossimo 13 agosto 2013 scatterà l'obbligo assicurativo. E non solo, l'accordo quadro potrà riguardare anche coloro che, pur non essendo soggetti all'obbligo, hanno comunque necessità di una copertura assicurativa, come ad esempio ingegneri dipendenti pubblici, ingegneri dipendenti di aziende di servizio pubblico locale o public utilitis; ingegneri dipendenti di società private.

Tre le aree di rischio individuate dal broker guidato da Fabrizio Callarà e piazzate sul mercato dei Lloyd's e con assicuratori nazionali e internazionali specializzati: responsabilità civile e tutela legale; rischi del patrimonio e rischi della persona. Come tutte le soluzioni proposte dal gruppo Aec, la Rc professionale è prestata in regime temporale di claims made" e nella formula "all risks" secondo la quale è compreso tutto ciò che non è espressamente escluso e prevede la garanzia postuma decennale per morte o cessazione dell'attività professionale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti