Insurance Trade

Broker, al voto il nuovo statuto di Aiba

Il 24 giugno, l’assemblea degli associati è chiamata a esprimersi anche sulle modifiche al codice deontologico

Broker, al voto il nuovo statuto di Aiba hp_wide_img
Il prossimo 24 giugno, in occasione dell’assemblea annuale di Aiba, i broker sono chiamati al voto sulle modifiche allo statuto e al codice deontologico. “Sulla scorta delle segnalazioni che ci sono pervenute dalla base associativa – ha spiegato in una nota il presidente di Aiba, Luca Franzi De Luca – sono intervenuti ulteriori elementi ed emerse alcune criticità per cui risulta indispensabile una parziale rivisitazione delle norme, riformando alcuni punti relativi sia allo statuto sia al codice deontologico”.  
Le proposte di modifica avanzate dal gruppo di lavoro e poi discusse e approvate in giunta e in consiglio direttivo, nascono dall’esigenza di seguire i cambiamenti che investono la società e il mercato dell’intermediazione assicurativa.


Al centro delle riforme del codice deontologico saranno le norme dedicate al rapporto tra i broker, in particolar modo quelle sui passaggi di portafoglio, “con gli obiettivi di essere più moderni nella relazione con i clienti, di tutelare una leale e sana concorrenza e di ridurre i contenziosi, restituendo all’attività del broker la dignità professionale che le compete”, si legge nella nota.  

Per quanto riguarda lo statuto, le riforme coinvolgono in primis la valorizzazione del comitato tecnico scientifico, che sarà inquadrato come organo dell’associazione e di cui saranno definiti meglio l’organizzazione e il funzionamento. 
Per approfondire, i testi delle nuove norme sono disponibili al sito www.aiba.it nell’area riservata agli associati; mentre il prossimo 21 maggio si terrà un webinar su questi argomenti cui è possibile iscriversi inviando una mail a eventi@aiba.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti