Insurance Trade

Nuova mobilità, Generali Italia e Fca insieme per progetti innovativi

Accordo articolato e di prospettiva con la casa automobilistica. Sesana: 2,5 milioni di clienti connessi entro il 2021

03/10/2019
Generali Italia e Fca rafforzano la propria partnership nella mobilità e nei servizi di IoT. Poco meno di un anno fa, l'annuncio dell'accordo tra Generali Country Italia, Fiat Chrysler Automobiles Italy e Fca Bank: un deal che si sostanzia oggi, giovedì 3 ottobre, con la presentazione alla torre Hadid, a Milano, cui hanno partecipato Marco Sesana, country manager e ceo di Generali Italia e Global business lines; Francesco Bardelli, ceo di Generali Jeniot e chief business transformation officer di Generali Italia; Pietro Gorlier, chief operating officer di Fca per la regione Emea e Global head di Mopar; e Giacomo Carelli, ceo e general manager di Fca Bank.
La partnership comprende, quindi, nuovi servizi digitali di Internet of things per i clienti delle auto connesse, che saranno pronti tra novembre e dicembre, e altre iniziative che partiranno dal prossimo anno. L'accordo strategico e commerciale non riguarda peraltro solo l'Italia ma anche i principali mercati europei, come quelli tedesco, francese e dell'Europa centro orientale. 

All'interno della partnership sono comprese le soluzioni assicurative per le auto della flotta di Leasys, società del gruppo Fca Bank specializzata nel noleggio a breve, medio e lungo termine e nel car sharing peer to peer, e la distribuzione di polizze auto da parte di Fca Bank presso la rete dei concessionari Fca: si badi che non si parla solo di connected car, ma di tutte le tipologie di auto.
Per quanto riguarda Leasys, in Italia saranno oltre 90mila i veicoli Fca assicurati Generali, sia per i clienti retail sia per il noleggio e il car sharing;  mentre in Germania, Francia e Polonia, la partnership offrirà soluzioni assicurative per le auto dei clienti retail.

C'è poi il grande progetto, un cantiere che si svilupperà soprattutto a partire dal prossimo anno, dell'auto elettrica. In questo caso, saranno sviluppatori prodotti e servizi specifici per questo tipo di alimentazione: come coperture assicurative dedicate e servizi per facilitare la ricarica della batteria. 
"Il nostro obiettivo - ha spiegato Sesana durante la conferenza stampa - è assicurare lo spostamento delle persone e non solo le auto. Con questo nuovo approccio alla mobilità puntiamo a superare l'obiettivo di 2,5 milioni di clienti connessi entro il 2021".  

La partnership, tra le altre cose, prevede l'avvio nel corso del 2020 dell'offerta di servizi legati all'instant insurance, come ha spiegato l'ad di Generali Jeniot, Francesco Bardelli: Fca Bank offre soluzioni assicurative calibrate sulle esigenze del cliente, dedotte dalla connessione in tempo reale. "Si pensi - ha detto Bardelli - alle polizze viaggio attivabili in prossimità di stazioni e aeroporti, oppure alle polizze per la protezione durante l'attività sportiva, per esempio all'arrivo in località sciistiche, o ancora al traino d'emergenza in caso di transito in autostrada". Tutti servizi push che saranno proposti automaticamente all'assicurato Generali Italia.

Sull'edizione di domani, venerdì 4 ottobre, di Insurance Daily, ulteriori dettagli sull'iniziativa di Generali Italia e Fca

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti