Insurance Trade

The Future at Lloyd's, presentata la fase uno

Entra nel vivo l’iniziativa che ha l’ambizione di rendere i Lloyd’s “il più avanzato marketplace assicurativo al mondo”

01/10/2019
Comincia a prendere una forma concreta The future at Lloyd’s, presentata lo scorso primo maggio. Attraverso questa iniziativa, la corporation londinese ha la dichiarata ambizione di diventare “il più avanzato marketplace assicurativo al mondo”. Ieri i Lloyd’s hanno svelato Blueprint one, il primo passo per implementare questa strategia: un progetto i cui dettagli includono le iniziative che verranno messe a disposizione dei clienti e dei partecipanti al mercato nel corso del 2020.
La pubblicazione di Blueprint one rappresenta il primo di una serie di aggiornamenti che saranno pubblicati almeno una volta all’anno. Questo primo progetto presenta sei idee relative al perfezionamento di altrettanti modi di lavorare, tutti accumunati a da intensificato focus sul digital, sui dati e sulla tecnologia, per offrire maggiori vantaggi ai clienti.
Il documento descrive le soluzioni e, soprattutto, il modo con cui le idee esposte in The Future at Lloyd’s saranno poi offerte al mercato “attraverso una attenta pianificazione della transizione e dell’execution, seguite da una serie di consegne graduali”, spiega una nota dei Lloyd’s.
La fase uno sarà pronta nel corso del 2020 e includerà uno scambio elettronico di rischi che potrebbe, nel tempo, elaborare fino al 40% dei rischi dei Lloyds. Inoltre, i Lloyd’s piloteranno una soluzione che triangola automaticamente i claims per accelerare la liquidazione, e introdurre l’onboarding semplificato per i coverholders dei Lloyd’s.
I Lloyd’s hanno anche annunciato che Munich Re lancerà il primo nuovo Syndicate-in-a-Box attraverso il suo consolidato veicolo Lloyd's Munich Re Syndicate Limited. Il Munich Re Innovation Syndicate inizierà a sottoscrivere a partire dal primo gennaio 2020 senza alcuna presenza fisica nei Lloyd’s, e sottoscriverà una serie di linee di business innovative come quelle relative all’energia rinnovabile e l'assicurazione parametrica per i rischi meteorologici.
  “L’ampio feedback che abbiamo ricevuto nel portare avanti il progetto – ha spiegato il ceo dei Lloyd’s, John Neal – ha confermato il ruolo preminente che i Lloyd’s detengono a livello globale nel settore assicurativo e riassicurativo. I piani svelati oggi creano sicurezza nell’execution attraverso la consegna per fasi. Il supporto di cui abbiamo goduto finora è stato essenziale per mettere a punto il Blueprint one”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti