Insurance Trade

Cattolica, forte crescita dell’utile netto

La raccolta complessiva raggiunge 3,3 miliardi di euro, in rialzo del 10,6% su base annua

27/08/2019
Il gruppo Cattolica arriva in salute alla metà del piano industriale. La società veronese, salita recentemente al 70% delle joint venture Bcc Vita e Bcc Assicurazioni con l’acquisto di nuove partecipazioni da Iccrea Banca, chiude i primi sei mesi del 2019 con un utile netto di 61 milioni di euro, in forte aumento (20,5%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il risultato operativo si attesta a 156 milioni di euro, in crescita del 4,3% su base annua.
La raccolta premi complessiva cresce del 10,6%, arrivando a 3,3 miliardi di euro. Bene il ramo danni, che aumenta del 3% sostenuto dall’ottima performance del segmento non auto (+9,3%). Ancora meglio va il mercato vita, che mette a segno un rialzo del 14,8% grazie principalmente all’incremento molto positivo dei prodotti linked (+37,2%). Migliora anche la solidità di capitale del gruppo assicurativo: il Solvency II Ratio passa dal 161% del primo trimestre del 2019 all’attuale 165%.
“Arriviamo a metà del piano industriale 2018-2020 con un risultato operativo che segna un incremento per il sesto trimestre consecutivo, con una raccolta complessiva e un utile che crescono a doppia cifra e con una confermata profittabilità, a dimostrazione delle capacità tecniche e assuntive del gruppo e della forza distributiva tramite le proprie reti agenziali e bancarie”, ha commentato l’amministratore delegato Alberto Minali.
Pochi giorni prima della pubblicazione dei risultati, il gruppo assicurativo ha presentato C2 Cattolica Community, piattaforma digitale che offre in esclusiva ai clienti della compagnia offerte e servizi extra-assicurativi. L’iniziativa, presentata come uno strumento a disposizione della rete agenziale, offre bonus sconti e un sistema di cashback che il cliente potrà impiegare per richiedere un voucher per l’acquisto o il rinnovo di una polizza, effettuare una donazione a un ente no profit o ricevere un accredito sul proprio conto corrente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti