Insurance Trade

Generali e Fca per la mobilità connessa

Firmata una prima lettera d’intenti per lo sviluppo e l’offerta di prodotti legati al mondo delle connected car

09/11/2018
Generali Italia e Fca hanno firmato una lettera d’intenti, primo passo verso una partnership commerciale e tecnologica, per lo sviluppo e l’offerta di prodotti e servizi innovativi sul mercato assicurativo dei veicoli connessi. L’obiettivo è quello di unire sforzi e competenze per elaborare soluzioni personalizzate e innovative per il cliente. Come nel caso di Real time coaching, una sorta di scatola nera che segnala in tempo reale i diversi comportamenti alla guida con lo scopo di prevenire situazioni di pericolo.
“La partnership siglata con Fca vede la nascita di un vero e proprio asse italiano per un ecosistema di mobilità connessa a vantaggio dei clienti”, ha commentato Marco Sesana (nella foto), Generali country manager Italy & Global business lines. “Forti della nostra expertise nella connected insurance, testimoniata dalla recente nascita della società Generali Jeniot – ha aggiunto – acceleriamo ulteriormente nello sviluppo di servizi in mobilità attraverso questa partnership, con l’obiettivo di superare i due milioni di clienti connessi entro il 2020.”
La collaborazione prevede l’offerta di polizze targate Genertel basate sul reale uso del veicolo e destinate a veicoli connessi della gamma Fca acquistati tramite Fca Bank, a cui si accompagneranno altre coperture assicurative. Le agenzie di Generali Italia potranno poi proporre offerte di noleggio a lungo termine tramite Leasys e servizi di manutenzione ed estensione di garanzia. All’interno dell’intesa, infine, anche sinergie tra i network di carrozzerie convenzionate con Generali Italia e Fca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti