Insurance Trade

Axa: l'utile cresce del 49% e si continua a puntare sull'Italia

Ma il gruppo non intende aumentare le partecipazioni in banche italiane

16/02/2012
Il gruppo assicurativo francese Axa si conferma in crescita e fortemente interessato al mercato italiano. Il direttore finanziario Denis Duverne, a margine della presentazione dei risultati 2011, ha dichiarato: Non abbiamo ridotto l'esposizione all'Italia, siamo fiduciosi sul fatto che il governo Monti ha preso delle decisioni giuste".
Axa ha chiuso il 2011 con utile netto di 4,3 miliardi di euro, in crescita del 49%. Il risultato operativo è invece in rialzo del 2% a 3,9 miliardi. Il dividendo è stabile a 0,69 euro per azione.
Il contributo di Axa in Italia alla raccolta di gruppo si attesta rispettivamente al 7% nel ramo Vita e al 6% in quello P&c. Sul fronte della redditività, l'utile operativo è in crescita e attualmente si attesta interno a 181 milioni di euro (considerando il 100% di Axa Mps), mentre il combined ratio scende al 98,4%.
L'importanza e la redditività del business di Axa in Itali
a è stata sottolineata anche dalle parole dell'ad Frèdèric de Courtois che ha ribadito la positività della collaborazione con Mps.  
Per la crescita futura del gruppo Axa in Italia, ha spiegato Henri de Castries, presidente e direttore generale di Axa, a margine della presentazione dei risultati, "non escludiamo nulla", tra crescita organica ed espansione esterna. "La Francia ha da sempre un grande interesse per l'Italia - ha aggiunto - dai tempi di Francesco I, e forse da ben prima". A chi gli ha poi chiesto se conoscesse Palladio, il consorzio che nei giorni scorsi è salito al 5% di Fonsai, de Castries ha risposto con una battuta: "Palladio? L'architetto? Certo che lo conosco". De Castries ha poi chiarito che il gruppo non intende aumentare la sua partecipazione in Mps: "Siamo contenti e orgogliosi dei risultati di Axa Mps - ha detto - ma noi siamo assicuratori e facciamo un mestiere preciso, quindi non intendiamo aumentare la nostra partecipazione in banche, né in Italia né altrove".  

(Foto: Copyright Franck Dunouau. All rights reserved)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

👥

Articoli correlati

I più visti