Insurance Trade

Lloyd’s, ecco come l'assicurazione può accelerare la transizione verso le zero emissioni

Al via un nuovo piano d'azione per il clima, per centrare l’obiettivo di ridurre l'impatto del carbonio nell'economia

Lloyd’s, ecco come l'assicurazione può accelerare la transizione verso le zero emissioni hp_wide_img
I Lloyd's hanno annunciato oggi le linee guida della loro strategia per la riduzione delle emissioni di carbonio. Nel nuovo report intitolato Assicurare un futuro sostenibile e più verde la corporation londinese spiega in che modo il settore assicurativo può collaborare con le industrie più critiche per supportare e accelerare la transizione verso un'economia a basso impatto di carbonio.

Il settore assicurativo, ricordano i Lloyd's, ha in dotazione un capitale globale di oltre 30 trilioni di dollari e può mettere a disposizione le proprie coperture per supportare le aziende nella transizione e promuovere una nuova e più innovativa imprenditorialità per costruire un futuro più sostenibile.

Oltre al report, i Lloyd's hanno definito una vera e propria roadmap di accelerazione sul fronte climatico, che comprende una serie di passaggi pratici di ampio respiro che potranno aiutare la transizione verso l'azzeramento delle emissioni di carbonio. Molte delle azioni stabilite nella tabella di marcia saranno attuate a ritmo sostenuto già da quest'anno, anche attraverso la Smi (Sustainable markets initiave), la task forse presieduta dai Lloyd's e lanciata il mese scorso.

Tra le azioni da mettere in campo c'è lo sviluppo di nuove soluzioni di trasferimento del rischio "per fornire supporto critico e abilitante per l'innovazione ecologica e gli investimenti e l'espansione delle energie rinnovabili, insieme a un quadro pubblico-privato di resilienza, risposta e ripristino ai disastri, che aiuterà a proteggere i Paesi emergenti dall'evoluzione economica e dagli impatti sociali dei cambiamenti climatici", spiega una nota dei Lloyd's.

Il report descrive nel dettaglio i passi che i Lloyd's stanno intraprendendo ora e che metteranno in campo in futuro nelle aree industriali chiave da gestire per arrivare a un futuro più verde: i trasporti e l'energia. Si parla di lavorare per ridurre i rischi determinate dalle attività critiche di decarbonizzazione critiche, di colmare alcuni gap di protezione e di agire come facilitatore per fare da traino per tutto il settore il settore assicurativo, ma anche per i clienti, i governi e per gli altri stakeholer chiave.

Per aiutare ad accelerare il ritmo del cambiamento, i Lloyd's lavoreranno con i settori critici "per migliorare la conoscenza degli ambiti di rischio e aiutare il settore assicurativo ad adattarsi a soddisfare le mutevoli esigenze dei clienti". Nell'ambito di questo lavoro, i Lloyd's "si impegnano ad ampliare la copertura per supportare la crescita del settore dell'energia pulita, e agevoleranno lo sviluppo di nuovi prodotti assicurativi per i veicoli elettrici.

Nello sviluppo della roadmap, è stato preso l'impegno con una serie di assicuratori che fanno parte del mercato dei Lloyd's, ma anche con broker e aziende che operano nei settori dell'energia, dei trasporti. "Mobilitando, coordinando e realizzando queste azioni, il settore assicurativo può consentire e accelerare la transizione globale verso un mondo più sostenibile", sottolinea la nota.

Secondo il presidente dei Lloyd's, Bruce Carnegie Brown, "c'è un bisogno sempre più urgente di uno sforzo globale coordinato tra le industrie per effettuare la trasformazione monumentale necessaria per affrontare la sfida climatica. Lloyd's sono orgogliosi di svolgere il proprio ruolo insieme al settore assicurativo globale, nella collaborazione con gli altri settori industriali per fornire le soluzioni di gestione del rischio e gli investimenti che contribuiranno ad accelerare i cambiamenti necessari a guidare l'azione verso un mondo più sostenibile".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti