Insurance Trade

Vaccino Covid-19, una rete Lloyd’s per assicurarlo

Al via la Global health risk facility, una collaborazione pubblico-privato, con la partecipazione di 14 (ri)assicuratori globali, che copre i rischi distributivi dei sieri che vaccineranno la popolazione mondiale contro il nuovo coronavirus

16/12/2020
Fatto il vaccino contro il Covid-19, ora occorrerà distribuirlo e proteggerlo. Lloyd’s e la società Parsyl hanno annunciato il lancio della Global health risk facility (Ghrf) che metterà a disposizione “miliardi di dollari di copertura assicurativa, oltre a servizi per la mitigazione dei rischi, per aiutare a proteggere e dare supporto alla distribuzione mondiale dei vaccini per il Covid-19 e di altri prodotti sanitari essenziali”. Lo si apprende da un comunicato delle parti. Il lancio della Ghrf ha il sostegno dell’International development finance corporation (Dfc) statunitense, che ha approvato fino a 26,7 milioni di dollari per la facility. Il finanziamento sarà utilizzato per capitalizzare il nuovo Sindacato 1796, pubblico-privato, e permetterà a Ghrf di offrire polizze assicurative “economicamente vantaggiose per la spedizione di vaccini e prodotti medici verso i Paesi in via di sviluppo”. 

Si tratta di un sistema complesso cui partecipano una molteplicità di attori. Ghrf e il Sindacato 1796 sono stati sviluppati da Parsyl in partnership con Ascot Underwriting in qualità di managing agent e in collaborazione con Axa XL, McGill and Partners e, appunto, i Lloyd’s di Londra. EY, invece, ha fornito supporto all’iniziativa per creare l’entità assicurativa ai Lloyd’s e la struttura del Risk management accelerator. Gli assicuratori coinvolti, oltre ad Axa XL e Ascot, sono: Beazley, Chubb, Talbot, Qbe, Tokio Marine Kiln e Aegis. Tra i riassicuratori del Sindacato 1796 ci sono Convex, Canopius, Hamilton e RenaissanceRe. McGill and Partners ha svolto il ruolo di broker. Norton Rose Fullbright è stato il consulente legale nella creazione del Sindacato 1796. Tutti gli affari per la Ghrf saranno presentati attraverso Parsyl Insurance, un coverholder dei Lloyd’s. 

“Mentre il mondo si sta preparando al più grande programma di vaccinazioni nella storia dell’umanità – ha commentato John Neal, ceo dei Lloyd’s –, è di fondamentale importanza, per far fronte a questa emergenza sanitaria globale, assicurare la distribuzione sicura ed efficace del vaccino. Siamo emozionati per il lancio della Global health risk facility ai Lloyd’s, un fantastico esempio del modo in cui il nostro mercato assicurativo globale si è unito per offrire una nuova e innovativa soluzione e un modello per far fronte alle complesse sfide dei rischi globali poste dalla pandemia”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti