Insurance Trade

Non solo smart working, ecco le iniziative di Assimoco

Con il lavoro agile prolungato fino al 6 aprile, il gruppo ha reso disponibili via skype ai 400 collaboratori uno sportello psicologico e il training autogeno

26/03/2020
Assimoco ha dato vita a una serie di iniziative per supportare gli oltre 400 collaboratori in un momento delicato che li vede impegnati a fronteggiare l’allarme dato dalla pandemia del coronavirus e a mantenere livelli ottimali di servizio anche lavorando da casa. La compagnia, che ha dato il via allo smart working il 24 febbraio, lo ha prolungato fino al 6 di aprile per le oltre 400 persone di Assimoco e per tutti i centri liquidazione sinistri in Italia, e ha messo a disposizione un servizio di sportello psicologico individuale, sessioni di training autogeno, incontri tematici con uno psicologo e psicoterapeuta. Tra le difficoltà principali dei dipendenti c’è sicuramente quella derivante dal dover gestire l’attività lavorativa e il proprio ruolo familiare contemporaneamente.
Durante le ore di lavoro da casa, per facilitare lo scambio con i colleghi e la condivisione, sono consigliate le videochiamate, purché brevi. Tempi cadenzati anche per le riunioni che, ogni 50 minuti, devono prevederne 10 di pausa.
Durante gli incontri tematici con lo psicologo, invece, sono stati forniti consigli pratici ai collaboratori che si trovano a dover gestire 24 ore su 24 ore figli piccoli o in età adolescenziale: cercare di renderli autonomi, così come mostrarsi tranquilli favorisce anche la loro serenità e, in definitiva, aiuta a mantenere un clima domestico armonioso.
Le iniziative del gruppo Assimoco, spiega una nota, “sono state apprezzate sia dai collaboratori, sia dalle rappresentanze sindacali che hanno riconosciuto un grande valore alla tempestività ed efficacia di quanto fatto dalla compagnia a partire dal giorno stesso della scoperta dei focolai di coronavirus nel lodigiano”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti