Insurance Trade

Nuove regole Rc auto, gli interventi di Ivass

L’Autorità ha posto in pubblica consultazione le modifiche alla regolamentazione Rca, con particolare riguardo all'attestazione sullo stato del rischio

27/01/2020
I cambiamenti attesi nell’Rc auto iniziano a prendere forma attraverso le disposizioni dell’Ivass. Lo scorso dicembre un emendamento approvato dalla commissione Finanze della Camera al decreto Fiscale aveva introdotto una norma che consentirà a una famiglia di assicurare tutti i veicoli, indipendentemente che si tratti di un mezzo a due o quattro ruote, usufruendo della migliore classe di merito presente all’interno del nucleo. Quella che è già stata ribattezzata assicurazione familiare nelle intenzioni del legislatore dovrebbe essere estesa anche ai casi di rinnovo contratti già stipulati.
L’Autorità ha diffuso oggi in pubblica consultazione il documento contenente le modifiche alle disposizioni dettate dal provvedimento Ivass n. 72 del 16 aprile 2018 in materia di Rc auto, con particolare riguardo all’attestazione sullo stato del rischio, nonché all’allegato 1 al provvedimento Ivass n. 35 del 19 giugno 2015.
La proposta di modica arriva in seguito alle novità introdotte all’articolo 134, comma 4-bis del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 del Cap (Codice delle assicurazioni private) dal decreto-legge n. 124 del 26 ottobre 2019 recante “disposizioni urgenti in materia fiscale e per esigenze indifferibili” (il cosiddetto decreto Fiscale), convertito con modificazioni dalla legge 19 dicembre 2019, n. 157.
“Salvo modifiche nel corso del procedimento di conversione in legge del decreto legge 30 dicembre 2019 n.162 (cd. decreto Milleproroghe) – spiega l’Ivass nella nota di accompagnamento al documento – le nuove previsioni troveranno applicazione dal 16 febbraio 2020”.
Eventuali osservazioni, commenti e proposte possono essere inviati all’Autorità entro il 6 febbraio 2020 scrivendo a rcautofamiliare@ivass.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti