Insurance Trade

Wef, ecco i rischi per il 2020

Confronto economico e polarizzazione politica si piazzano ai vertici delle preoccupazioni: nel lungo periodo spaventano gli effetti del cambiamento climatico

16/01/2020
Il confronto economico e politico resta al centro delle preoccupazioni globali. Secondo l’annuale Global Risks Report del World Economic Forum, realizzato in collaborazione con Marsh & McLennan e Zurich, le tensioni economiche e la polarizzazione a livello politico costituiranno le minacce principali del 2020. 
Le divisioni internazionali e il previsto rallentamento dell’economia rischiano, in questo contesto, di scatenare la tempesta perfetta: profonda instabilità a livello mondiale, irrigidimento su posizioni estreme e polarizzate, ritorno a contrapposizioni forti fra grandi potenze rivali. Insomma, tutto quello che non serve per stabilire un contesto di dialogo, confronto e cooperazione per affrontare le grandi sfide che il mondo si troverà davanti nel prossimo futuro. A cominciare da un cambiamento climatico che nel lungo periodo fa davvero paura. Per la prima volta i cinque principali rischi globali del prossimo decennio riguardano l’ambiente e, più nello specifico, gli effetti del cambiamento climatico: eventi meteorologici estremi, fallimento delle misure di mitigazione e adattamento, disastri ambientali causati dall’uomo, perdita della biodiversità e gravi catastrofi naturali.
"Il panorama politico è polarizzato, il livello dei mari si sta innalzando e il cambiamento climatico è ormai una realtà”, ha commentato Borge Brende, presidente del World Economic Forum. “Il 2020 – ha proseguito – deve registrare la cooperazione dei leader mondiali con tutti i settori della società, al fine di sanare e rafforzare i nostri sistemi di collaborazione, non solo per ottenere un vantaggio nel breve termine ma per poter affrontare i rischi comuni più profondamente radicati".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti