Insurance Trade

Compagnie italiane, cresce la raccolta all’estero

Secondo i dati Ivass nel 2017 le imprese del nostro Paese realizzato premi all’estero per 46 miliardi di euro

03/12/2018
Nel 2017 le imprese di assicurazione di proprietà italiana hanno raccolto all’estero premi per 46 miliardi di euro, di cui 30 nei rami vita e 16 in quelli danni. I dati, diffusi dall’Ivass nell’ultimo bollettino statistico, mostrano un incremento del +6,9% rispetto al 2016. Il risultato, spiega l’Autorità di vigilanza, “deriva da un’accentuata espansione nei rami vita (+9,0%), mentre quella nei rami danni risulta più contenuta (+3,1%)”. La rilevazione sull’attività internazionale delle imprese italiane si compone di due aree di monitoraggio: la raccolta premi all’estero delle imprese italiane, effettuata sia direttamente sia tramite le imprese estere controllate; e la raccolta premi effettuata in Italia da parte delle imprese estere controllate da gruppi assicurativi italiani.
Tra gli elementi messi in evidenza l’Ivass segnala “il grado di apertura verso l’estero delle imprese di proprietà italiana” (misurato dalla quota dei premi raccolti fuori dal territorio nazionale), che ammonta al 32,1%, in crescita rispetto al 30,3% del 2016, “in larga parte per l’aumento dell’attività estera nei rami vita”, precisa l’Istituto. Per quanto riguarda la raccolta in Italia delle controllate estere di proprietà italiana, il dato ammonta a 9 miliardi di euro, in calo rispetto ai 9,7 miliardi del 2016.
Infine, la raccolta del lavoro diretto realizzata in Italia dalle compagnie di proprietà estera ammonta a 61 miliardi di euro, pari al 38% di quella complessiva del mercato italiano, che nel 2017 è risultata pari a 159 miliardi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ivass,
👥

Articoli correlati

I più visti