Insurance Trade

Furti d’auto, un rischio poco percepito

In Italia solo nove automobilisti su 100 si assicurano contro questo evento

Furti d’auto, un rischio poco percepito hp_wide_img
Oltre 12 veicoli rubati ogni ora in Italia, che corrispondono a 108.113 nell’intero anno. Ma nonostante ciò gli italiani continuano a rinunciare alla copertura aggiuntiva furto e incendio. E’ la fotografia scattata dall’Osservatorio Rc Auto di Facile.it e Assicurazione.it: solo il 9,36% degli automobilisti alle prese con il rinnovo dell’assicurazione ha richiesto questa garanzia in fase di preventivo, contro il 9,65% registrato un anno fa. A pesare su questa decisione è, in primis, il progressivo invecchiamento del parco auto circolante negli ultimi anni, che vede l’età media dell’auto assicurata in Italia superare i 9 anni. Da qui, la decisione di puntare su coperture diverse: non è un caso che, fra le garanzie accessorie, la più scelta nel mese di agosto sia stata l’assistenza stradale, richiesta dal 32,85% degli utenti che hanno calcolato un preventivo Rc auto. 

Ma quali regioni presentano i rischi maggiori? In Campania (2,68%), Sicilia (5,42%) e Puglia (5,68%), dove i premi RC auto sono più elevati, questa garanzia aggiuntiva è decisamente meno richiesta, nonostante proprio Campania e Puglia siano rispettivamente la prima e la terza regione d’Italia per numero di auto rubate. La regione più attenta a proteggersi contro i furti è l’Abruzzo, con il 12,38% di richieste, seguita a stretto giro dal Lazio (12,35%) che è al secondo posto in assoluto per il numero di furti. Seguono a ruota Lombardia (11,08%), Piemonte (10,70%), Molise (10,69%) e Liguria (9,74%). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti