Insurance Trade

Furbetti polizze Rc auto, Ivass apre inchiesta

L’Istituto, dopo diverse segnalazioni, ha avviato un’indagine per far luce sulla pratica seguita da alcune case automobilistiche

Furbetti polizze Rc auto, Ivass apre inchiesta hp_wide_img
Polizza Rc auto in omaggio per i consumatori che acquistano un’automobile? Ora l’Ivass vuole vederci chiaro e avvia un’indagine sulla pratica seguita da diverse case automobilistiche. 
L’istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, dopo diverse segnalazioni da parte delle associazioni di consumatori, ha infatti aperto un’inchiesta per accertare la correttezza del modus operandi di alcune imprese di assicurazione. 
Secondo l’Ivass, al termine del periodo promozionale, a causa delle modalità con cui le polizze vengono offerte (contratto a libro matricola non intestato al singolo assicurato) e delle loro caratteristiche (formula con franchigia, anziché con la tradizionale formula bonus-malus), gli assicurati possono perdere i benefici della classe di merito acquisita prima dell’offerta. Ma è presente anche un’altra insidia. Si rischia di perdere, per sé e per i propri familiari, anche i benefici riconosciuti dal cosiddetto decreto Bersani che consente, in caso di acquisto di un nuovo veicolo, di ereditare la classe di merito già acquisita su altro veicolo. Tradotto, perdere simili benefici per il consumatore, significa esporsi ad un consistente incremento dei premi successivi da pagare. Questo rischio, secondo quanto appurato dall’Ivass, non risulta venga adeguatamente rappresentato ai consumatori. Di qui l’apertura del procedimento di verifica a margine della denuncia presentata da Konsumer Italia e Acu “per pratica sleale e ingannevole”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

👥

Articoli correlati

I più visti