Insurance Trade

Polizze false, 64 casi in due anni

Fenomeno in rapidissima espansione: fra il 2002 e il 2010 furono solo 52

Polizze false, 64 casi in due anni hp_stnd_img
Negli ultimi due anni si è verificata una crescita esponenziale delle frodi. Dal 2010 ad oggi l'Isvap ha ricevuto 64 segnalazioni di commercializzazione irregolari di polizze. Dal documento pubblicato dall'organo di vigilanza delle imprese assicuratrici, si legge che fra il 2002 e il 2010 ne sono state rilevate 52. Napoli è la città italiana dove avviene il maggior numero di truffe: ben una segnalazione su quattro interessa le zone della Campania, mentre tutte le altre riguardano l'intero territorio nazionale.

Le segnalazioni più recenti coinvolgono le polizze auto contraffate con marchi di società dal nome simile a compagnie realmente esistenti, ma non autorizzate a commercializzare i loro prodotti nel nostro Paese o operanti in altri settori d'affari. Le sanzioni previste per chi sottoscrive, anche inconsapevolmente, polizze fasulle arrivano fino a 3.200 euro.

Gli ultimi casi segnalati dall'Isvap riguardano la commercializzazione nella provincia di Latina di polizze Rc auto false intestate alla compagnia Directo line, denominazione del tutto simile a quella della società Direct Line Insurance; e lo stipulo di contratti, anche temporanei, intestati a Ace european group limited o Ace insuring progress - Ace european group limited, compagnia assicurativa con sede legale nel Regno Unito, che, pur essendo abilitata a operare in Italia, ha precisato di non aver autorizzato intermediari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

👥

Articoli correlati

I più visti