Insurance Trade

Baete: governi, occhio ai debiti

Il numero uno di Allianz ha criticato gli importi record messi a budget per la crisi del coronavirus poiché saranno soprattutto le persone comuni che pagheranno il prezzo più alto dell'esposizione degli Stati nel prossimo futuro

07/10/2020
Il group ceo di Allianz, Oliver Baete, mette in guardia dai debiti facili che i governi europei stanno pompando per soccorrere l’economia provata dagli effetti collaterali delle misure di contenimento della pandemia di Covid-19. Il numero uno di Allianz ha criticato gli importi record messi a budget per la crisi del coronavirus poiché, ha argomentato, saranno soprattutto le persone comuni che pagheranno il prezzo più alto dell’esplosione dei debiti di Stato nel prossimo futuro.

Dal punto di vista di Allianz, che ha 2,3 trilioni di euro in gestione, molte imprese sono state "tenute a galla con i soldi pubblici", nonostante il settore privato fosse più resiliente di quanto si pensasse. Molte persone comuni, ha detto Baete, si sono dimostrate più lungimiranti delle classi politiche, che spendono somme di denaro record, ignorando che sarà la coesione sociale a rimetterci. 

"Come può funzionare una società in cui una parte continua a spendere oltre i propri mezzi e gli altri dovranno pagare per questo? La polarizzazione è una questione molto importante", ha sottolineato.
Baete ha spiegato che molti mercati finanziari sembrano al momento irrazionali, in parte a causa dell’eccesso di liquidità: per questo, Allianz si stava tenendo lontano da certi rischi, soprattutto nei suoi portafogli azionari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti