Insurance Trade

Identità digitale, servono regole semplici

Insurance Europe chiede che i processi d'identificazione siano sicuri e conformi alla legislazione sulla protezione dei dati, ma non soggetti a requisiti legali più stringenti rispetto alle soluzioni tradizionali

09/09/2020
Avanti con la definizione delle regole per indennità digitali uniche europee ma attenzioni al sovraccarico normativo e alla duplicazione degli adempimenti. Insurance Europe risponde così alla consultazione della Commissione Europea sull'identità digitale unica: "le identità digitali - dicono gli assicuratori - e i relativi processi di autenticazione e autorizzazione sono una componente essenziale del mercato unico digitale". 

Occorre però stare attenti all'implementazione di un quadro giuridico unico, per evitare di creare un onere normativo aggiuntivo per le aziende: la doppia regolamentazione e la mancanza di proporzionalità potrebbero avere un impatto negativo sulle attività quotidiane, ribadisce Insurance Europe. Essenziale sarà quindi armonizzare il quadro giuridico per non dovrebbe ridurre l'efficienza dei processi aziendali. 

"I processi di identificazione digitale - argomenta Insurance Europe - dovrebbero essere sicuri e conformi alla legislazione sulla protezione dei dati, ma non soggetti a requisiti legali più stringenti rispetto alle soluzioni non digitali". Soprattutto per i processi transfrontalieri, nel settore assicurativo, un'identità digitale unica europea sarebbe molto utile. Tuttavia, è necessaria "maggiore chiarezza sull'esatta attuazione normativa e tecnologica di un tale sistema".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti