Insurance Trade

Aon Italia acquisisce B&A Broker

Il portafoglio clienti si arricchisce e il volume dei premi cresce di oltre 17 milioni di euro

03/01/2012
La holding italiana che fa capo a Aon Corporation ha concluso un accordo che segna solo l'ultima di una serie di acquisizioni, consentendo l'assorbimento di B&A Broker (partecipata al 42,86% di EM.RO, finanziaria di partecipazioni del Gruppo Bper, al 28,57% della Banca Popolare di Sondrio e al restante 28,57% della compagnia assicurativa Arca Vita). 

Con questa operazione Aon Italia prosegue la strategia già messa in campo nel corso del 2010 e del 2011 con l'acquisizione di Rva, società milanese di brokeraggio assicurativo, e consolida ulteriormente la sua specializzazione nell'area dei servizi di brokeraggio e di risk management per le istituzioni finanziarie. Il portafoglio clienti si arricchisce e il volume dei premi intermediati cresce di oltre 17 milioni di euro. Il Gruppo in Italia sta perseguendo da dodici anni una strategia di crescita organica attraverso acquisizioni mirate. Già altre captive company sono state infatti assorbite da Aon dal 2008 a oggi: quelle di Unicredit, di Intesa San Paolo, di Bnp Paribas e del Gruppo Veneto Banca.

L'operazione conclusasi proprio gli ultimi giorni del 2011permetterà di rafforzare la posizione di big player nel settore bancario", ha commentato Carlo Clavarino, amministratore delegato di Aon Italia. "E' poi motivo di orgoglio per noi - ha concluso il manager - sottolineare che in questo momento storico, nel pieno della più grossa crisi economico finanziaria internazionale dal dopoguerra ad oggi, Aon Italia convince la corporation a dare fiducia e a investire in Italia". Del resto le previsioni per Aon Italia sembrano buone, nonostante la recessione in vista e la stretta dell'ultimo anno. Venendo ai conti, secondo quanto dichiara la società, la branch Italia della corporation prevede una crescita organica per il 2011 intorno al 2%, con ricavi netti per circa 160 milioni, e con 1,9 miliardi di premi intermediati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti