Insurance Trade

Aec istituisce il Modello organizzativo gestionale e il Codice etico

Definiti gli strumenti per sviluppare il corporate compliance management

11/07/2012
Approvati recentemente dal consiglio di amministrazione i due strumenti scelti da Aec per implementare un percorso di corporate compliance management che il gruppo aveva già avviato da tempo per migliorare l'efficienza della propria attività. Si tratta del Mog, Modello organizzativo e gestionale per la prevenzione di reati previsti dal Decreto legislativo 231 del 2001, e il Codice etico. Sebbene il Decreto abbia previsto l'adozione del Modello solo in via facoltativa - ha precisato l'amministratore delegato del Gruppo, Fabrizio Callarà - Aec ha voluto istituirlo per assicurare che l'attività sia improntata al rispetto delle leggi e allo stesso tempo ispirata a principi di correttezza e trasparenza. È il culmine di un processo in atto da tempo, abbiamo formalizzato delle procedure già insite nel nostro modus operandi".

Nello specifico, il Mog servirà per il controllo delle aree a rischio e delle aree strumentali, al fine di contrastare ogni forma di comportamento illecito attraverso la responsabilizzazione di tutti coloro che operano in nome e per conto del gruppo, anche con l'intenzione di portare un vantaggio alla struttura. Il Codice etico, invece, è una carta dei diritti e dei doveri morali a cui ogni componente dell'organizzazione aziendale è tenuto ad uniformarsi e che contiene principalmente indicazioni su come preservare, attraverso i propri comportamenti, la rispettabilità e l'immagine di Aec, nonché il suo patrimonio economico e umano.

Il gruppo ha definito anche una serie di norme e best practice nazionali e internazionali, inerenti ad esempio iniziative di contrasto alla corruzione e al riciclaggio, come il Bribery Act 2010 (UK), che sono state positivamente valutate dai Lloyd's. Il processo di compliance sarà completato con il potenziamento e l'armonizzazione del sistema di politiche, procedure e istruzioni operative e la definizione dei relativi meccanismi di controllo, grazie anche a un piano di formazione e affiancamento delle risorse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti