Insurance Trade

Sna-Ivass, un incontro positivo

Il sindacato ha così commentato il tavolo aperto con l'istituto per la semplificazione del mercato e degli adempimenti burocratici in capo agli agenti

Sna-Ivass, un incontro positivo hp_wide_img
Lo Sna esprime soddisfazione dopo l'incontro con Ivass, organizzato per discutere di possibili interventi di semplificazione del mercato assicurativo. Il clima è stato definito da Sna "cordiale e dialettico", nel solco dei rapporti istituzionali tra il sindacato e autority. La delegazione del sindacato era guidata dal vice presidente Sergio Sterbini e composta da Fabio Occhiuto, delegato dell'Esecutivo nazionale per Regolamenti e normative e dal direttore di Sna Andrea Bonfanti, coadiuvati dai consulenti Gianluigi Malandrino e Domenico Fumagalli. Per l’Ivass c'erano Riccardo Cesari, membro del Consiglio dell’istituto, il segretario generale Stefano De Polis, il capo del Servizio normativa e politiche di vigilanza Martina Bignami, e Roberto Novelli, responsabile dell'ufficio segreteria di presidenza. 

"Abbiamo riscontrato negli esponenti dell’Ivass - si legge in una nota del sindacato - un’ampia disponibilità ad analizzare punto per punto le proposte inoltrate da Sna, soprattutto quelle riferite alla semplificazione, la cui esigenza è stata esplicitamente condivisa in primis dal professor Cesari e dagli altri rappresentanti dell’istituto al tavolo". L’istituto di vigilanza, riferisce Sna, “guarda con interesse al modello unico suggerito da Sna” in sostituzione dei documenti precontrattuali oggi in uso. Non esclude a priori “l’utilizzo di modelli ibridi che contengano informazioni minime e rimandino al sito internet dell’agenzia e al Rui per la verifica di tutte le informazioni riguardanti gli intermediari". 

Secondo il presidente di Sna Claudio Demozzi “i fatti dimostrano che l’azione svolta sul piano negoziale, che rimane sempre la nostra via privilegiata, quanto su quello istituzionale in Parlamento affinché la politica assuma le sue responsabilità in ambito legislativo e su quello giurisdizionale presso il tribunale amministrativo regionale del Lazio il quale di recente ha accolto integralmente le istanze dello Sna, sta producendo effetti di ampia portata a vantaggio prima di tutto del consumatore. Questo conferma - ha concluso Demozzi - il ruolo insostituibile degli agenti nel mercato assicurativo italiano e la funzione di garanzia svolta dal sindacato in qualità di unico rappresentante delle istanze provenienti dalla categoria".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

sna, ivass,
👥

Articoli correlati

I più visti