Insurance Trade

Conoscere e affrontare i rischi catastrofali naturali e antropici

Si svolgerà ad Urbino dal 25 al 27 maggio un corso sulla valutazione degli impatti dei rischi naturali e le forme di prevenzione e trasferimento assicurativo

07/03/2017

La ciclicità degli eventi sismici e idrogeologici che negli ultimi anni ha caratterizzato il nostro paese sta lentamente facendo crescere la consapevolezza, anche in enti e imprese, della necessità di adottare adeguate misure di prevenzione e di gestione del rischio catastrofale. Recentemente l’Allianz Risk Barometer 2017, ha evidenziato come per le imprese italiane i rischi catastrofali siano al 3°posto nella classifica dei più temuti, davanti a rischi, come quello cyber, che risultano tra i più paventati in tutto il pianeta. È su questi presupposti che il Schult’z Risk Centre, in collaborazione con Geo.In.Tech. , spin off dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, organizza tra il 25 e il 27 maggio prossimi il corso di specializzazione “Rischi catastrofali naturali e antropici – mitigazioni, scenari, decisioni e assicurabilità dei beni”. Il corso si rivolge a funzionari e dirigenti degli enti pubblici, a risk manager e al mondo assicurativo con l’obiettivo di aumentare la conoscenza sul rischio catastrofale e sulla valutazione dell’impatto sulle infrastrutture e sul contesto economico. Nella prima parte del corso si vogliono fornire competenze di base per la valutazione dei rischi sismico, idrogeologico e vulcanico su strutture e infrastrutture; la seconda parte sarà dedicata ai metodi di quantificazione del rischio e alle problematiche connesse al trasferimento assicurativo e finanziario di tali rischi. 


Per maggiori informazioni visitare il sito www.catastrofieinfrastrutture.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti