Insurance Trade

Insurance Innovation, parte la seconda edizione del master

Intesa Sanpaolo e Reale Mutua rinnovano il percorso formativo dedicato agli assicuratori di domani

Insurance Innovation, parte la seconda edizione del master hp_wide_img
Parte la seconda edizione del master in Insurance Innovation. Il gruppo Intesa Sanpaolo e Reale Mutua rinnovano il percorso formativo di secondo livello dedicato agli assicuratori di domani e focalizzato sulla trasmissione di competenze utili a gestire, oltre ai tradizionali modelli di business, anche la transizione digitale e l'ecosostenibilità divenute negli ultimi anni, anche a seguito della pandemia di coronavirus, elementi fondamentali del panorama sociale e produttivo.

Il progetto, lanciato nel gennaio dello scorso anno, è promosso da Intesa Sanpaolo e Reale Mutua con il sostegno della Fondazione Compagnia di Sanpaolo e realizzato dalla Scuola di Management ed Economia dell'Università di Torino e dalla Scuola di Master e Formazione Permanente del Politecnico di Torino, in partnership con il Collegio Carlo Alberto. Il corso prevede un'esperienza formativa full time di 12 mesi e un tirocinio di almeno tre mesi presso una delle aziende partner. Le lezioni si terranno, per quanto possibile, presso il Collegio Carlo Alberto a Torino e, quando necessario, su piattaforme di e-learning. Per la seconda edizione del master sono previsti 25 posti e sono messe a disposizione borse di studio per reddito, merito e studenti fuori sede: a ciò si aggiunge poi la borsa di studio denominata Covid-19, riconosciuta a tutti i partecipanti dalle aziende sponsor. Al termine del percorso formativo, a fronte del superamento degli esami previsti e della presentazione di una tesi, sarà rilasciato un certificato congiunto dell'Università di Torino e del Politecnico di Torino di master di secondo livello in Insurance Innovation
Le lezioni avranno inizio il prossimo ottobre. Per candidature è possibile consultare il sito www.masterinsuranceinnovation.it.

L'offerta formativa è suddivisa in quattro piattaforme. La prima prevede moduli di insegnamento differenziati per ciascuna categoria di laureati (economia, scienze sociali, ingegneria/matematica/fisica/statistica) ed è finalizzata alla costruzione di un percorso formativo personalizzato sulla base del background di ciascuno studente. Si passa quindi alla cosiddetta piattaforma core, dedicata ai fondamentali del business assicurativo e agli orientamenti esg, e alla piattaforma innovation, focalizzata invece su innovazioni come big data, analytics, artificial intelligence e cyber security. Il percorso, come già accennato, si conclude con la piattaforma active, ossia un'esperienza pratica in cui lo studente, sotto la supervisione di un tutor aziendale, potrà mettere in pratica quanto appreso con uno stage o un project work.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti