Insurance Trade

Una guida per il consulente finanziario digitale

Scritto da Maurizio Primanni ed Ernesto Vergani, il volume si propone di illustrare i vantaggi offerti dalle nuove tecnologie in ambito finanziario

06/07/2020
Uscirà il prossimo 9 luglio il volume Il consulente finanziario digitale – Come ottenere benefici economici e operativi dagli strumenti digitali. Edito da Guerini e Associati per la collana Guerini Next, il libro è stato scritto a quattro mani da Maurizio Primanni, ceo di Excellence, e dal giornalista Ernesto Vergani. E si propone, come già fa ben capire il titolo, di illustrare tutti i vantaggi offerti dalle nuove tecnologie digitali in ambito finanziario.
Arricchito da una prefazione di Gian Maria Mossa, amministratore delegato e direttore generale di Banca Generali, il volume è destinato soprattutto ai professionisti del settore che desiderano conoscere qualcosa in più di quel mondo digitale che si sta prepotentemente facendo strada fra risparmi e investimenti. Ma anche al semplice cliente che, magari attirato dalle soluzioni fai-da-te, vuole migliorare le sue competenze e la sua comprensione dei modelli di business adottati dai consulenti finanziari digitali.
Il volume parte dalla più stretta attualità, ossia dalla pandemia di Covid-19 che a inizio anno ha investito la Cina. Il Paese del Dragone, in quest'ottica, diventa una sorta di benchmark: l'orientamento verso le nuove tecnologie digitali nell'ambito della consulenza, secondo gli autori, ha infatti consentito al sistema bancario di reggere l'urto dell'emergenza e di recuperare terreno al termine della crisi sanitaria. L'opzione digitale diventa dunque la stella polare da seguire per portare il mondo della consulenza finanziaria, anche al termine della pandemia, verso un nuovo livello di servizio alla clientela.
Il volume passa in rassegna tutte le tecnologie a disposizione: dal wealth management platform alla web collaboration, passando per soluzioni ancor più innovative come digital advice, gamification e machine learning. Senza dimenticare, però, che le tecnologie restano un semplice strumento senza una mano che le muova. Per questo il libro sottolinea a più riprese l'importanza della relazione personale fra cliente e consulente, facendo emergere come le nuove tecnologie, per quanto possano migliorare e velocizzare lo scambio di informazioni, non possono da sole creare qualcosa dal nulla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti