Insurance Trade

Italiani sempre più sportivi: solo il 18% non fa nessun tipo di movimento

Per l’Osservatorio Sanità di Unisalute i più pigri hanno tra 35 e 44 anni

12/09/2017
Italiani, popolo di passeggiatori. Più di un italiano su 2 (il 55%) vede nella passeggiata lo sport preferito, contro il 19% degli italiani che pratica la corsa. Una sana camminata è gradita soprattutto dagli over 65 (il 64%). È quanto emerge da un’indagine condotta su tutto il territorio nazionale dall’Osservatorio Sanità di Unisalute, la compagnia del gruppo Unipol specializzata in assistenza sanitaria. “La mancanza di movimento è uno dei principali fattori di rischio per la salute, senza contare l’aspetto economico: l'inattività non solo ha un pesante impatto negativo in forma di costi diretti per il sistema sanitario, ma ha anche un elevato costo indiretto in termini di aumento dei congedi per malattia o delle inabilità al lavoro” dice Fiammetta Fabris, direttore generale di UniSalute. 
Secondo i dati analizzati, il 22% degli intervistati fa una regolare attività fisica più volte a settimana, il 16% una volta a settimana, il 45% saltuariamente e solo il 18% ha dichiarato di non fare mai nessuna attività fisica. La fascia di età più pigra risulta quella compresa tra i 35 e i 44 anni, mentre gli italiani tra i 30 e i 34 anni sono i più attivi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti