Insurance Trade

Terremoto, il mondo assicurativo si mobilita

Numerose le iniziative concrete messe in campo dalle compagnie a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto

Terremoto, il mondo assicurativo si mobilita hp_wide_img
L’industria assicurativa non resta a guardare. In questi giorni, infatti, da compagnie e intermediari assicurativi sono arrivati diversi segnali concreti a supporto delle popolazioni che hanno subito danni a seguito del terremoto che ha colpito il centro Italia, lo scorso 24 agosto.

L’Ania proroga il pagamento dei premi

In prima fila l’Ania, che in una nota diramata all’indomani del sisma ha annunciato l’adozione di iniziative straordinarie “in grado di agevolare gli assicurati delle zone terremotate”, come ad esempio la proroga dei termini di pagamento dei premi, la sospensione delle azioni di recupero crediti e “la salvaguardia di quei diritti che gli assicurati non possono esercitare a causa dell’emergenza”, ha spiegato la presidente dell’associazione, Maria Bianca Farina. “Successivamente – ha precisato – le compagnie assicurative si propongono di intervenire con iniziative a diretto sostegno della fase di rinascita e ricostruzione dei paesi colpiti”.
Tra i player assicurativi che si sono immediatamente mobilitati per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto figurano Allianz, il gruppo Generali, il gruppo Unipol, Reale group, Groupama Assicurazioni, Rbm Salute e Sara Assicurazioni.

Allianz, agevolazione sulle liquidazioni. Gli agenti aprono una raccolta fondi

La compagnia tedesca, oltre a esprimere “la più profonda vicinanza e solidarietà con le popolazioni colpite dal sisma”, ha attivato un team per assistere i clienti e gestire le richieste di liquidazione danni. L’impresa prevede anche alcune agevolazioni per i suoi assicurati in quelle aree.
La compagnia ha anche attivato la procedura di matched giving, che consiste nella rinuncia volontaria da parte dei dipendenti di una quota della retribuzione da devolvere a favore delle popolazioni terremotate: la somma raccolta sarà poi raddoppiata da Allianz.  
Per quanto riguarda l’impatto dei danni sulle riserve, Allianz non lo giudica “significativo” perché molti edifici, come si sa, non sono assicurati contro le calamità naturali.
Anche gli intermediari della compagnia si sono immediatamente mobilitati. L’Associazione agenti Allianz ha deciso di attivarsi con “una serie di iniziative”, a seguito della notizia del sisma, “in nome dei valori solidaristici che guidano la nostra Associazione e del ruolo sociale che ogni agente di assicurazione ricopre” come dichiarato dal presidente Umberto D’Andrea. Tra le altre, dopo le verifiche sulle condizioni dei membri dell’associazione (solo una situazione critica è stata identificata) è stato attivato un conto corrente bancario sul quale ogni socio potrà dare il proprio contributo a sostegno delle popolazioni colpite. L’impegno è di finanziare tramite questi contributi “uno specifico intervento sul territorio” da individuare. Ecco l’iban per la donazione: Banca Popolare di Bergamo, IT 61 M 05428 01601 000000009729 intestato: Aaa Associazione agenti Allianz – Pro terremotati Lazio.

Generali attiva il protocollo Qui per Voi

Il gruppo Generali ha messo in campo un piano di iniziative che prevede agevolazioni per la clientela residente nelle aree colpite, e una raccolta fondi tra tutti i dipendenti del gruppo.
In particolare, le compagnie che operano in Italia, cioè Generali Italia, Alleanza Assicurazioni e Genertel/Genertellife, hanno definito agevolazioni quali la sospensione, proroga e dilazione dei premi a favore dei propri clienti residenti nei comuni colpiti dal sisma.
Per una più rapida gestione dei sinistri, Generali Italia ha attivato, oltre alle proprie agenzie, il protocollo Qui per Voi dedicato ai casi di eventi catastrofali, e ha messo a disposizione dei clienti danneggiati dal terremoto il numero verde 800.867.222, dedicato alle informazioni e denunce dei sinistri.
Rivolgendosi ai consulenti di Generali Italia e Alleanza Assicurazioni sul territorio o chiamando Genertel al numero verde 800.20.20.20 e Genertellife al 800.20.20.90 è possibile richiedere diverse agevolazioni. Per abitazione e impresa: sospensione del pagamento premio per la propria abitazione e impresa, per il tempo necessario al reintegro dei beni assicurati; restituzione del premio versato e non usufruito; proroga a 60 giorni dei termini di pagamenti per le rate premio in scadenza dal 24 agosto 2016 al 31 dicembre 2016. Per autovetture e motocicli: sospensione della polizza auto, anche in assenza dei documenti contrattuali; possibilità di risolvere il contratto di assicurazione auto per distruzione del veicolo, anche in assenza di restituzione dei documenti contrattuali, con rimborso del premio pagato e non goduto, anche per le garanzie Auto Rischi Diversi; proroga a 60 giorni dei termini di pagamenti per le rate premio intermedie (frazionamenti) in scadenza dal 24 agosto 2016 al 31 dicembre 2016. Per le polizze vita: tutte le rate di premio delle polizze vita potranno essere dilazionate di sei mesi senza interessi. Eliminate le penali di riscatto per i residenti nelle zone terremotate.
Per quanto riguarda la raccolta fondi tra i dipendenti del gruppo Generali, è stata immediatamente attivata la procedura che prevede la possibilità di destinare una parte dello stipendio, dei mesi di agosto e settembre, a favore della Protezione Civile per sostenere gli interventi urgenti nelle aree colpite dal sisma. A questi fondi volontari si aggiunge un contributo diretto del Leone di Trieste.

Unipol sospende le rate e i premi

Anche il gruppo Unipol ha espresso “vicinanza e sostegno” alle popolazioni e alle imprese del centro Italia colpite dagli eventi sismici.
Per quanto riguarda le iniziative, Unipol ha da subito promosso una raccolta fondi volontaria tra i dipendenti cui si aggiunge un versamento da parte dell’azienda e il contributo degli agenti di tutta la rete. I fondi saranno poi destinati a uno o più progetti specifici, individuati d’intesa con le Istituzioni.
Per i clienti assicurati contro il rischio terremoto, UnipolSai ha attivato una task force liquidativa per le perizie e l’assistenza: saranno messe in sicurezza le costruzioni ancora da salvare e ci sarà l’anticipo degli indennizzi, a chi ne avrà diritto, per accelerare la ripresa delle attività economiche.
In generale per tutti i clienti assicurativi e bancari del gruppo residenti nei comuni colpiti dal sisma, è attiva la proroga di 90 giorni dei termini per il pagamento delle rate dei mutui e dei premi assicurativi. Per i clienti Rc auto sarà anche applicato il blocco dei prezzi in assenza di sinistri.
Anche UniSalute è coinvolta nell’iniziativa e mette a disposizione dei clienti residenti nei comuni colpiti, anche attraverso coperture collettive, la propria rete di psicologi, per un supporto lungo tutto il periodo ritenuto necessario.
Infine, Unipol Banca. L’istituto del gruppo ha stanziato un plafond di 25 milioni di euro per la concessione di finanziamenti a condizioni agevolate, senza spese d’istruttoria né di estinzione anticipata, finalizzati al ripristino degli immobili danneggiati (abitazioni, negozi, uffici, capannoni), e ha sospeso i finanziamenti ipotecari collegati agli immobili residenziali, commerciali e industriali che abbiano avuto danneggiamenti anche parziali.
La banca ha inoltre avviato una raccolta fondi, il cui ricavato sarà destinato alla Croce Rossa Italiana: si può contribuire con un versamento da tutte le filiali Unipol Banca o attraverso l’internet banking, sul conto corrente intestato a Croce Rossa Italiana “Sisma Italia centrale agosto 2016” (Iban – IT61 B031 2703 2060 0000 0004 000).

Groupama, al via una task force specializzata

Groupama Assicurazioni ha lanciato un piano integrato a sostegno delle popolazioni colpite e dei propri clienti: processo di liquidazione accelerata, dilazione delle scadenze, navette in sostituzione delle auto distrutte e beni di prima necessità. La compagnia ha espresso “la vicinanza e il sostegno tangibile alle popolazioni del centro Italia” colpite dal terremoto, in primis alla propria rete agenziale e ai suoi clienti, mettendo in campo un piano integrato di azioni straordinario, articolato nel breve e medio termine.
Il processo di liquidazione dei danni straordinario, accelerato grazie a una task force specializzata per offrire un sopralluogo immediato, prevede una rapida perizia dei danni per consentire liquidazioni anche in 48 ore dall’ispezione. Come accennato, per tutti i clienti dei comuni colpiti dal sisma, Groupama ha poi deciso di prorogare di 60 giorni i termini per il pagamento dei premi assicurativi, in modo che non risultino scoperture nel momento del bisogno; allo stesso tempo, ha deciso di offrire gratuitamente il servizio di carroattrezzi a tutti i clienti che avranno bisogno di liberare dalle macerie le proprie auto, nonché di mettere a disposizione nel fine settimana navette gratuite verso Roma per raggiungere le proprie città di provenienza.
“La compagnia – precisa una nota di Groupama Assicurazioni – è in costante contatto diretto con tutti i clienti residenti nelle zone colpite attraverso i propri agenti per verificare ulteriori necessità sul territorio”. A queste azioni si aggiunge la scelta di stanziare dei fondi per l’acquisto di beni di prima necessità indicati dalla Protezione Civile e ha deciso di promuovere una raccolta volontaria interna presso i propri dipendenti e agenti, cui si aggiungerà un cospicuo contributo da parte dell’azienda. “Dopo una prima fase di assistenza all’emergenza – ha spiegato il vicedirettore generale di Groupama Assicurazioni, Yuri Narozniak – abbiamo deciso di adoperarci per mettere in campo una serie di azioni straordinarie per garantire supporto ai clienti coinvolti e alla popolazione colpita. La vicinanza e la tempestività del servizio sono due dei valori ai quali ispiriamo il nostro lavoro quotidiano, e in questi giorni vogliamo farlo con ancora maggiore energia”.

Il pacchetto di servizi offerto da Reale group

Reale group, attraverso le sue due compagnie Reale Mutua e Italiana Assicurazioni, mette a disposizione degli assicurati coinvolti dal sisma un pacchetto di servizi, gestito in collaborazione con Blue Assistance, la società di servizi del gruppo, che comprende diverse agevolazioni: prestazioni sanitarie a tariffe vantaggiose presso tutte le strutture convenzionate, un servizio telefonico gratuito di consulenza medica attivo 24 ore su 24, un servizio gratuito di “second opinion medica” (esami del caso e per l'approfondimento e seconda valutazione clinico-diagnostica), un servizio di consulenza psicologica gratuita,, l’assistenza domiciliare gratuita integrata nel post operatorio per eventuali interventi/ricoveri conseguenti a infortunio legato al terremoto, e, infine, la consulenza legale telefonica gratuita.
Per avere maggiori informazioni sull’utilizzo dei servizi sopra elencati, gli assicurati possono rivolgersi al numero verde dedicato 800 084800, attivo h24.
Inoltre, Reale Mutua e Italiana Assicurazioni agevoleranno la loro clientela presente nelle aree terremotate attraverso le seguenti misure: proroga del periodo di mora a 60 giorni per le rate di premio in scadenza dal 9 agosto 2016 al 21 febbraio 2017 per le polizze rami danni non auto e Temporanee caso morte; prolungamento a 60 giorni della copertura aggiuntiva prevista per le polizze Rc auto per le scadenze anniversarie e proroga del periodo di mora a 60 giorni per le scadenze infrannuali, per tutte le rate premio in scadenza dal 9 agosto 2016 al 21 febbraio 2017, relative a tutte le tipologie di veicoli; azzeramento di scoperti e franchigie sulle polizze auto per danni derivanti da terremoto (garanzia calamità naturali); possibilità di sospendere, o di annullare per distruzione o demolizione del veicolo, la polizza auto anche senza la restituzione dei documenti contrattuali previsti (certificato ed eventuale carta verde); abrogazione delle penali di riscatto fino al 21 febbraio 2017 sulle polizze Vita di risparmio; sospensione delle attività di recupero crediti; salvaguardia dei diritti inerenti alle polizze che potrebbero non essere esercitati a causa dell’emergenza. Infine, i soci/assicurati interessati avranno a disposizione una corsia preferenziale per l’apertura e la gestione dei sinistri che potranno attivare rivolgendosi direttamente alla propria agenzia di riferimento.



Rbm elimina le franchigie

Rbm Salute, specializzata in assicurazioni sanitarie, ha espresso “vicinanza e solidarietà” e adottato una serie d’interventi straordinari.
La compagnia ha deciso di eliminare “eccezionalmente” qualsiasi scoperto e franchigia per le cure mediche che gli assicurati di fondi sanitari, polizze collettive e polizze salute individuali residenti nel Lazio, nelle Marche, in Abruzzo e in Umbria “debbano sostenere come conseguenza diretta del sisma”.
L’estensione dei livelli di rimborso sarà applicata anche a chi si rivolgerà a strutture non convenzionate con la compagnia. 

Sara concede sconti e proroghe 

Sara Assicurazioni ha messo in campo una serie di misure che fanno leva principalmente sugli sconti. Agli assicurati auto colpiti dal sisma saranno abbonati 70 giorni di copertura che equivalgono a uno sconto del 20% sui rinnovi della polizza RuotaLibera: la misura riguarda le polizze in atto e quelle nuove che potranno essere  stipulate tra il 24 agosto e 31 dicembre 2016. Recependo le indicazioni dell’Ania, Sara proroga anche dagli attuali 15 a 60 giorni il termine di pagamento dei premi per tutti i contratti, sia auto sia rami elementari. Per quanto riguarda la parte vita, la compagnia di Aci ha deciso di prorogare a 60 giorni dalla scadenza il termine di pagamento dei premi previsto dalle condizioni contrattuali, per tutti i contratti copertura rischio vita. 
Sara, inoltre, sospende il recupero dei crediti e delle franchigie fino al 31 dicembre 2016, per tutti gli assicurati residenti nei Comuni interessati dal sisma e già sollecitati ai pagamenti. 
Infine, per quanto concerne i sinistri, la compagnia fa sapere che qualsiasi prescrizione o decadenza, sia contrattuale sia di legge, maturata successivamente al sisma e fino a fine anno non sarà eccepita nella trattazione delle pratiche.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti