Insurance Trade

Reale Group: preconsuntivo 2022, raccolta in crescita

Premi a circa 5,3 miliardi di euro, +2,2% rispetto al 2021. Peggiora leggermente il combined ratio operativo

Reale Group: preconsuntivo 2022, raccolta in crescita hp_wide_img
La raccolta premi complessiva di Reale Group per quanto concerne il preconsuntivo del 2022 si attesta a circa 5,3 miliardi di euro, con una crescita del 2,2% rispetto al 2021: positivo l'apporto della gestione danni (+3%) e sostanzialmente stabile il ramo vita (+0,4%). 
L'utile consolidato è previsto a 72,6 milioni di euro, calcolato con i principi contabili internazionali. Le proiezioni per fine esercizio del patrimonio netto e dell'indice di solvibilità si attestano rispettivamente a 2.317 milioni di euro e al 232%.
Il combined ratio operativo danni è al 101%, in leggero peggioramento rispetto al 100,4% del 2021, influenzato, si legge nella nota del gruppo, dal peggioramento dell's/p, in particolare nel settore auto. 

Per quanto riguarda la capogruppo Reale Mutua, il risultato di esercizio, determinato secondo i principi contabili internazionali, è previsto in utile per 82,7 milioni di euro; ma secondo i principi local, la compagnia si attende una perdita pari a 5,8 milioni, principalmente a causa dell’andamento della gestione vita. "Nonostante il portafoglio benefici dell’applicazione del decreto anticrisi - dicono da Reale Mutua -, il risultato è impattato negativamente dalle rettifiche di valore derivanti dalla valutazione dei titoli obbligazionari oggetto di trasferimento dal comparto non durevole a quello durevole prima dell’emanazione del regolamento 52 di Ivass".

L'assemblea dei delegati di Reale Mutua ha deliberato per il prossimo esercizio il riconoscimento di contributi a favore dei propri soci/assicurati per circa 8,5 milioni di euro, dei quali 6,3 milioni di euro per polizze dei rami danni e 2,2 milioni per prodotti vita.
Anche Italiana Assicurazioni e Reale Seguros Generales destineranno complessivamente 1,3 milioni di euro in provvedimenti a favore dei propri assicurati.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti