Insurance Trade

Opening new ways, il nuovo piano strategico di Unipol e UnipolSai

Presentati i target industriali al 2024 che dovranno ampliare il posizionamento del gruppo puntando sugli ecosistemi mobilità, welfare, property e bancassicuraizone

Opening new ways, il nuovo piano strategico di Unipol e UnipolSai hp_wide_img
Si chiama “Opening new ways” il nuovo piano strategico 2022-2024 del gruppo Unipol e di UnipolSai, che presenta target industriali e finanziari in rialzo rispetto agli scorsi piani strategici. A illustrare numeri e obiettivi agli analisti e alla stampa nel corso di una presentazione avvenuta a Milano sono stati i top manager di Unipol e UnipolSai: il presidente Carlo Cimbri, il dg di Unipol e ad di UnipolSai, Matteo Laterza, Enrico San Pietro, co-dg e head of insurance di UnipolSai, e Giacomo Lovati, chief beyond insurance di UnipolSai L’obiettivo è quello di ampliare il posizionamento del gruppo continuando ad “aprire nuove strade” in particolare negli ecosistemi mobility, welfare, property e bancassicurazione.

I target

Per quanto riguarda i target finanziari, il piano punta a raggiungere un utile netto di 2,3 miliardi di euro e dividendi cumulati per 750 milioni nel triennio. Quanto ai target industriali, si punta a una raccolta danni complessiva di 8,9 miliardi, di cui 1 miliardo nel comparto salute. Ambizioso l’obiettivo per il combined ratio, fissato al 92,6% (-2,7% rispetto al 2021); relativamente alla raccolta vita, l’obiettivo è di portarla a 5,8 miliardi.

Le cinque direttrici strategiche

Il nuovo piano, hanno spiegato i top manager, si articolerà su cinque direttrici strategiche: sviluppo dell’omnicanalità attraverso l’utilizzo dei dati; rafforzamento nell’ambito salute e nei prodotti vita in ottica life-cycle; potenziamento della bancassicurazione; arricchimento dell’offerta beyond insurance; evoluzione del modello operativo attraverso le tecnologie e l’innovazione in ambito organizzativo.

Un contesto in evoluzione

I vertici del gruppo son consapevoli del momento di evoluzione del contesto in cui dovrà essere portato a compimento il piano. In apertura della presentazione, Carlo Cimbri ha ripercorso i piani industriali presentati negli ultimi 10 anni, evidenziando come “Opening New Ways”, successivo al piano 2019-2021 “Mission Evolve” che ha visto il raggiungimento e il superamento dei target, “si inserisce in un contesto macroeconomico influenzato dalla crisi geopolitica internazionale avviata con il conflitto in Ucraina. Uno scenario caratterizzato da una economia in rallentamento, da un’inflazione in crescita innescata da un’ulteriore accelerazione dei prezzi delle commodity energetiche e alimentari, da un’elevata volatilità dei mercati finanziari e da tassi di interesse previsti in rialzo”. Nonostante tale situazione, il mercato assicurativo è previsto in crescita nel triennio 2022-2024.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti