Insurance Trade

Generali, Accenture e Vodafone alleate nelle soluzioni cyber insurance

Nell’ambito dell’intesa, la compagnia offrirà per i clienti corporate e Pmi soluzioni integrate per gestire il rischio informatico

Generali, Accenture e Vodafone alleate nelle soluzioni cyber insurance hp_wide_img
Generali ha avviato una collaborazione con Accenture e Vodafone Business per creare un’offerta di servizi di cyber insurance per supportare i clienti corporate e Pmi nel riconoscere, rispondere e recuperare in maniera rapida ed efficace minacce di cyber security.

L’iniziativa, che comprende una valutazione dei rischi informatici, simulazioni di phishing e programmi di formazione, permetterà ai clienti di Generali di “aumentare la loro capacità di garantire il rapido ripristino delle attività e di ridurre gli impatti per le loro organizzazioni e nei confronti di terzi”, sottolinea una nota.

In qualità di fornitore globale di sicurezza informatica, Accenture offrirà ai clienti di Generali una valutazione del rischio e fornirà risposte tempestive ad eventuali incidenti informatici. Fornirà inoltre ai sottoscrittori delle assicurazioni cyber di Generali l’accesso alla piattaforma Security Academy di Accenture, che offre programmi di apprendimento, in più lingue, sulle minacce informatiche e su come gestirle.

Vodafone Business si focalizzerà sul mercato delle Pmi, offrendo servizi di risposta agli incidenti a seguito di intrusioni e gestendo le relazioni contrattuali con i clienti. Le Pmi potranno contare sul supporto necessario attraverso una iniziale categorizzazione degli incidenti, attività di risposta agli attacchi e indagini approfondite sulla sicurezza.

Europ Assistance fornirà inoltre un coordinamento a livello globale e opererà in qualità di referente per i segmenti Corporate e Pmi, garantendo costante e immediato supporto ai clienti per aiutarli a identificare gli incidenti informatici e ad attivare i servizi di risoluzione appropriati.  

Queste soluzioni saranno offerte a partire dal 2022 a livello globale. Si comincerà dall’Europa, consentendo la personalizzazione in base al mercato locale e alle preferenze dei clienti. Nel dicembre 2020, in linea con il piano strategico al 2021, Generali e Accenture hanno anche creato una joint venture, Group Operations Service Platform (Gosp), facendo leva su tecnologie cloud e piattaforme tecnologiche condivise per accelerare l'innovazione e la strategia digitale del gruppo.

Secondo Bruno Scaroni (nella foto), chief transformation officer del gruppo Generali, “la tecnologia, le esigenze dei consumatori e i rischi informatici si evolvono rapidamente e il settore assicurativo deve accelerare per cogliere le nuove opportunità digitali e rispondere a esigenze crescenti di cybersecurity. Nell’ambito del nostro piano strategico Generali 2021 – ha commentato Scaroni – abbiamo stanziato oltre un miliardo di euro per dare impulso all'innovazione e alla trasformazione digitale del gruppo al fine di affrontare anche queste esigenze. Basandosi sulla collaborazione strategica con Accenture e Vodafone Business, Generali sarà in grado di aiutare i suoi clienti Corporate e Pmi a comprendere il proprio profilo di rischio e a definire le migliori soluzioni di cyber insurance”.

Manlio Lostuzzi, ceo di Generali Global Corporate & Commercial, ha osservato che come player assicurativo globale, il Leone di Trieste vuole “essere all’avanguardia nell'identificazione e mitigazione dei rischi esistenti e di quelli emergenti, offrendo soluzioni innovative ed efficaci ai nostri clienti. L'annuncio di oggi riafferma il nostro impegno per la resilienza informatica, uno spazio sempre più significativo e cruciale per gli individui, le aziende e le organizzazioni. La funzione GC&C cyber insurance rappresenta un centro di competenza strategico all'interno del gruppo Generali, con l'obiettivo, tra gli altri, di migliorare la consapevolezza sulla sicurezza informatica dei clienti e la governance interna. Grazie a questa collaborazione con Accenture e Vodafone Business, i nostri clienti di cyber insurance possono migliorare ulteriormente le loro competenze e capacità, facendo leva su un’ampia offerta disegnata sulle specifiche esigenze del mercato e dei clienti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti