Insurance Trade

Cattolica, dal cda ok al nuovo piano rolling 2021-2023

Approvati i dati preliminari 2020 che mostrano la tenuta della compagnia: il risultato operativo si collocherà in un range tra i 360 e i 380 milioni di euro

Cattolica, dal cda ok al nuovo piano rolling 2021-2023 hp_wide_img
Il cda di Cattolica ha dato l’ok al piano rolling 2021-2023, che presenta una strategia basata su tre principi: consolidamento (tramite il completamento delle iniziative in corso e degli andamenti tecnici dei rami danni e della rete agenziale); focalizzazione (su selezionate iniziative strategiche e rilancio della redditività del business vita); e sostenibilità (tramite iniziative sulle tenute di Cattolica, e tramite il rafforzamento della strategia Esg).
Il cda, inoltre, ha approvato i dati preliminari del 2020. Cattolica chiuderà l’anno con una raccolta diretta di circa 2,1 miliardi di euro nei rami danni (stabile rispetto al 2019) e di 3,7 miliardi nel vita (in calo rispetto ai 4,7 miliardi del 2019). Il risultato operativo si collocherà sostanzialmente in linea con le attese, in un range tra i 360 e i 380 milioni, in crescita rispetto ai 302 milioni del 2019. L’ad Carlo Ferraresi (nella foto) si è detto particolarmente soddisfatto per questi dati, che “dimostrano la nostra solidità, la forza e la capacità del gruppo di rispondere, anche grazie ai suoi partner commerciali e alla capacità di rinnovarsi della rete agenziale, in maniera pronta alla difficile crisi pandemica”. Il piano rolling “si propone di lavorare in continuità con la nostra strategia industriale e ci permette, grazie al rafforzamento delle nostre linee di business e alla nostra dinamicità commerciale, di rispondere in modo adeguato ai mutamenti del mercato”.
Il piano rolling che è stato approvato oggi dal Consiglio si propone di lavorare in continuità con la nostra strategia industriale e ci permette, grazie al rafforzamento delle nostre linee di business e alla nostra dinamicità commerciale, di rispondere in modo adeguato ai mutamenti del mercato. Il Covid ha modificato numerosi equilibri e sono convinto che il nostro Piano ci consentirà di affrontare in modo efficace le nuove esigenze che emergeranno nel settore assicurativo”.
La strategia del Piano 2021-2023, spiega Cattolica, sarà costruita su quattro priorità relativamente al core business: 1- presidio della profittabilità danni e crescita su servizi auto e salute, con rafforzamento del valore della rete agenziale; 2- incremento dell’efficienza operativa attraverso ottimizzazione dei costi ed efficientamento/semplificazione dei processi; 3- recupero  sostenibilità nel Vita tramite la revisione dell’offerta e l’ottimizzazione del portafoglio in force; 4- riduzione della volatilità del Solvency II ratio, anche attraverso la diversificazione del portafoglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti