Insurance Trade

Al via Società e Rischio

Presentata ieri, in una serata di approfondimento e cabaret, la nuova rivista di Insurance Connect: diretta da Maria Rosa Alaggio, la testata online si propone di analizzare le dinamiche che stanno investendo la nostra società, ponendo minacce e opportunità che devono essere conosciute e distinte

30/11/2017
È iniziata l’avventura di Società e Rischio, una nuova rivista online che si propone di fornire un contributo concreto a quella cultura del rischio che, per quanto auspicata e attesa, resta ancora deficitaria nel nostro Paese. La testata, parte del network di Insurance Connect che edita anche questa sito, affronterà le principali dinamiche di sviluppo della nostra società, tentando di far emergere minacce e opportunità di questo peculiare momento di trasformazione. Con un obiettivo preciso: fornire al lettore una chiave di lettura che possa renderlo di grado di riconoscere rischi e vantaggi, dandogli gli strumenti giusti per evitare i primi e cogliere i secondi.
Il go live è avvenuto ieri sera, nel corso di evento vivace e molto partecipato che si è tenuto a La Posteria, suggestiva location nel pieno centro di Milano: circa 150 persone, fra professionisti, esponenti del mondo accademico ed esperti del settore, hanno assistito al lancio del nuovo progetto editoriale. Approfondimento e analisi, ma anche leggerezza e cabaret, con il famoso gruppo comico de i Boiler che ha animato la serata portando sul palco i surreali personaggi del loro vasto repertorio.

UN’INFORMAZIONE MIRATA
La rivista, accessibile da pc e da smartphone al link www.societaerischio.it, si rivolge a professionisti, pmi e semplici cittadini. Ossia, per usare altri termini, a quella vasta platea di persone, imprese e istituzioni che sta vivendo sulla propria pelle le trasformazioni in corso. E che necessita ora di strumenti validi per cavalcare le linee del cambiamento. “La società si sta evolvendo, facendo emergere orizzonti che generano rischi e richiedono maggiori informazioni e coperture per evitare le possibili minacce”, ha sottolineato dal palco Maria Rosa Alaggio, direttore della nuova rivista e di tutte le testate di Insurance Connect. 
“Attraverso questo nuovo progetto – ha aggiunto – intendiamo favorire la cultura del rischio e assicurativa, contribuendo a creare quell’anello di congiunzione fra rischio e opportunità”. Anche perché, ha osservato, “il rischio non è sempre negativo, ma richiede conoscenza e informazioni che noi, con questa nuova testata, vogliamo concorrere a fornire”.  

ANALIZZARE PER CONOSCERE
Il progetto parte dall’esperienza che la squadra di Insurance Connect ha maturato nel settore del rischio e delle assicurazioni. Attraverso il proficuo contributo dei social network, nonché di iniziative pubblicitarie e di comunicazione, la testata si propone di diventare un punto di riferimento per cittadini e imprese che cercano una bussola nel mare del cambiamento.
Il menù del portale offre un ventaglio ampio ed esaustivo delle principali linee di sviluppo della nostra società: dalle problematiche del mondo del lavoro all’evoluzione degli stili di vita, passando per l’andamento dell’economia e per il grande tema del nuovo welfare. “Il nostro obiettivo è fornire informazioni, analisi e approfondimenti sulle evoluzioni della società, anche su questioni entrate ormai nel nostro quotidiano come eventi naturali, terrorismo e cambiamenti climatici”, ha spiegato Maria Rosa Alaggio.

L’INSEGNAMENTO DI TOMMASO MORO
Il progetto trae origine dagli stimoli che ci arrivano quotidianamente dalla nostra società. L’innovazione tecnologica, tanto per fare un esempio, è sicuramente una fondamentale leva di sviluppo. Eppure, fra molte opportunità, pone anche seri rischi in termini di stabilità e sicurezza: i recenti casi di Wannacry e Petya, secondo gli esperti, non saranno purtroppo casi isolati. E la risposta alla minaccia non può tradursi in un completo rifiuto delle nuove tecnologie: è necessario oggi uno scatto di responsabilità e conoscenza che ponga individui e imprese di cogliere le opportunità del cambiamento senza tuttavia incorrere in rischi inutili.
“Che io possa avere la forza di cambiare le cose che posso cambiare, che io possa avere la pazienza di accettare le cose che non posso cambiare, che io possa avere soprattutto l’intelligenza di saperle distinguere”, diceva Tommaso Moro. “Noi vi aiuteremo a trasformare questo insegnamento in realtà”, ha concluso Maria Rosa Alaggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti