Insurance Trade

Giro di nomine per il gruppo Aon

Andrea Parisi sarà il nuovo ceo della società in Italia, mentre Enrico Vanin assumerà l'incarico di chief innovation officer international

Giro di nomine per il gruppo Aon hp_wide_img
Valzer di poltrone per il gruppo Aon. A partire dal prossimo aprile Andrea Parisi assumerà l’incarico di ceo della società in Italia. Nato a Sorengo, nella Svizzera italiana, nel 1966 e laureatosi in Economia Aziendale all’Università Bocconi di Milano, Parisi ha fatto il suo ingresso in Aon nel 2004 come direttore commerciale per il settore delle aziende private e degli enti pubblici, per poi assumere negli anni gli incarichi di direttore generale e, successivamente, di amministratore delegato di Aon spa. A fine 2020 è diventato responsabile in Italia della gestione delle linee di business Commercial Risk, Strategic Team e Solutions, mentre nel settembre dell'anno successivo è stato nominato co-head del Sud-Est Europa e membro dell’Emea Executive Commitee. Nel nuovo ruolo, come spiega una nota, riporterà a Eduardo Davila, ceo Emea di Aon, e  sarà in particolare chiamato a “generare una crescita sostenibile e accelerare il processo di Delivering Aon United”.

“Sono felice di proseguire nello sviluppo e nella crescita di Aon nel nostro Paese, per aiutare le aziende pubbliche e private a prendere le decisioni migliori per il loro business”, ha commentato Parisi. “A seguito della pandemia – ha proseguito – la gestione dei rischi è cambiata completamente, rendendo sempre più difficile e imprevedibile il contesto nel quale operano le aziende e i professionisti: il compito che mi prefiggo, insieme agli oltre 1.500 colleghi in Italia, è quello di aiutare i nostri clienti a essere meglio informati sulle proprie esposizioni e ad avere accesso alle migliori competenze sul mercato per prendere le decisioni più corrette”.

Nuovo incarico anche per Enrico Vanin, che da aprile assumerà il ruolo di chief innovation officer international per le aree Emea, Latam e Apac, riportando a Jillian Slyfield, chief innovation officer global di Aon, e a Carlo Clavarino, presidente esecutivo di Aon. Vanin manterrà l’incarico di head of Grecia, Turchia e Malta e resterà membro dell’Emea Executive Committee. Approdato in Aon come chief operating officer dopo alcune esperienze in Kpmg e Luxottica, nel 2008 è stato nominato amministratore delegato di quella che all'epoca era Aon Hewitt Risk & Consulting, ora Aon Advisory and Solutions, e nel 2016 amministratore delegato di Aon spa.

“L’innovazione e la digitalizzazione mi affascinano da molti anni e costituiscono la base imprescindibile di una società che corre sempre più veloce ed è data driven”, ha affermato Vanin. “Il settore assicurativo –  ha aggiunto – non fa eccezione, dimostrandosi capace, soprattutto in seguito allo scoppio della pandemia da Covid-19, di una forte accelerazione nella digitalizzazione dei servizi, mettendoli a disposizione delle aziende e dei consumatori”.

Clavarino si è detto “davvero orgoglioso delle nuove posizioni raggiunte da Andrea ed Enrico: il loro percorso all’interno del gruppo Aon è un’ulteriore conferma del grande valore dei nostri manager italiani in Aon a livello internazionale. A loro – ha concluso – vanno i miei migliori auguri di buon lavoro e di raggiungere gli obiettivi che si sono prefissati, in un contesto di certo sempre più sfidante e mutevole, che sono sicuro sapranno affrontare nel migliore dei modi, portando del valore aggiunto ad Aon”.

Nella foto (da sinistra): Andrea Parisi ed Enrico Vanin

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti