Insurance Trade

  Vigilanza, in arrivo nuovi strumenti
Ivass

Vigilanza, in arrivo nuovi strumenti

14/02/2019-L'Ivass sta definendo un sistema di indicatori per segnalare possibili problemi di market conduct anche prima, o in assenza, di evidenze di criticità da parte dei consumatori

Ivass e Consob presto insieme attraverso "un protocollo d'intesa" volto ad aumentare "l'efficacia dell'azione di vigilanza e la minimizzazione degli oneri per il...

Leggi l'intero articolo Condividi
  Investimenti e nuove regole per l'Europa del 2019
Notizie

Investimenti e nuove regole per l'Europa del 2019

17/12/2018-L'incertezza del nuovo anno impatta su un Continente chiamato alla svolta: servono riforme per favorire l'integrazione economica e lo sviluppo del territorio. Una comunione di intenti fra impresa e finanza che emersa nella giornata inaugurale del Rome Investment Forum 2018 della Febaf

Il 2019 dell'Unione Europea si aprirà con lo stop...

Leggi l'intero articolo Condividi
  Consulenti finanziari, al via il protocollo Consob-Ocf
Associazioni - altri operatori

Consulenti finanziari, al via il protocollo Consob-Ocf

29/06/2018-Atteso da tempo, segna l'avvio dell'operatività del nuovo organismo a partire da lunedì prossimo, 2 luglio

Via libera definitivo al protocollo d'intesa tra la Consob e l'Organismo di vigilanza e tenuta dell'albo unico dei consulenti finanziari (Ocf), il nuovo ente costituito dalle associazioni dei consulenti finanziari abilitati...

Leggi l'intero articolo Condividi
  Distribuzione, le novità dai decreti del governo
Istituzioni

Distribuzione, le novità dai decreti del governo

09/02/2018-L'attuazione della direttiva europea 97 del 2016 coinvolgerà i distributori e metterà ordine nelle competenze di Ivass e Consob

Il consiglio dei ministri ha approvato ieri sera, 8 febbraio, nove decreti attuativi che introducono misure per l'adeguamento della normativa nazionale a direttive e regolamenti europei. Uno di questi riguarda...

Leggi l'intero articolo Condividi
  Kid, proroga a fine marzo

Kid, proroga a fine marzo

31/01/2018-La Consob estende il limite per la notifica al 31 marzo 2018

Tutto rimandato alla fine di marzo. Con una nota scarna e quasi lapidaria, la Consob ha ieri sera prorogato al 31 marzo 2018 il termine entro il quale è necessario notificare alla stessa commissione il Key Information Document, conosciuto anche con l’acronimo di Kid. La novità...

Leggi l'intero articolo Condividi
  Consob, un nuovo regolamento sulle informazioni non finanziarie
Istituzioni

Consob, un nuovo regolamento sulle informazioni non finanziarie

22/01/2018-Le norme interessano società quotate, banche e le compagnie assicurative di grandi dimensioni

La Consob, venerdì scorso, ha dato il via libera al nuovo regolamento in materia di informazioni di carattere non finanziario. Il regolamento è stato adottato in attuazione di una direttiva europea (2014/95/UE), recepita nell’ordinamento...

Leggi l'intero articolo Condividi
  Aggiornato l’elenco dei conglomerati finanziari italiani
Ivass

Aggiornato l’elenco dei conglomerati finanziari italiani

25/10/2017-Nella lista di Bankitalia, Ivass e Consob figurano Generali, Mediolanum e Unipol

Generali, Unipol e Banca Mediolanum. Sono questi i tre nomi presenti nell’elenco aggiornato al 31 dicembre 2016 riguardante i cosiddetti conglomerati finanziari. Stiamo parlando di quei gruppi societari che svolgono attività in misura significativa sia nel...

Leggi l'intero articolo Condividi
  Il Cap nel grande testo unico

Il Cap nel grande testo unico

16/06/2017-Lo auspica Consob, che insieme spinge per un maggior coordinamento normativo tra settore finanziario, bancario e assicurativo

In arrivo "il testo unico dei testi unici". È la proposta della Consob, ribadita ieri dal commissario Carmine Di Noia, nel corso di un'audizione in commissione Finanze della Camera sulla direttiva Mifid II....

Leggi l'intero articolo Condividi
  Cattolica pronta a fare causa a Bpvi
Finanza e Mercati

Cattolica pronta a fare causa a Bpvi

31/03/2017-Al centro della vicenda l'aumento di capitale da un miliardo di euro del 2014

Cattolica Assicurazioni è pronta a fare causa alla Banca Popolare di Vicenza. Sarebbe l’epilogo di una vicenda iniziata ad agosto, quando la compagnia di Verona aveva comunicato il recesso unilaterale degli accordi di bancassicurazione con Bpvi.  Nel mirino di...

Leggi l'intero articolo Condividi