Insurance Trade

Intesa Sanpaolo mette il motore a Isybank

La banca ha investito 40 milioni di sterline in Thought Machine, technology provider del Regno Unito, le cui applicazioni serviranno da infrastruttura tecnologica per tutto il gruppo

Intesa Sanpaolo mette il motore a Isybank hp_wide_img
Intesa Sanpaolo investe 40 milioni di sterline in Thought Machine, società tecnologica di core banking con sede nel Regno Unito. La mossa è decisiva per far partire Isybank, la nuova banca digitale “qualificante del Piano di impresa 2022- 2025 recentemente presentato”, come si legge nella nota del gruppo. 
La piattaforma di Isybank potrà pertanto avvalersi di Vault, il motore core banking di Thought Machine che, nelle intenzioni, sarà esteso a tutta l’infrastruttura del gruppo, “grazie alla sostituzione della tecnologia core basata su mainframe con il passaggio all’infrastruttura cloud”, precisano da Intesa Sanpaolo. 

Isybank parte con l’ambizione di servire i quattro milioni di clienti Intesa Sanpaolo retail in Italia che non utilizzano la rete di filiali, ottenendo al contempo una riduzione strutturale dei costi. Nell’arco del piano, la banca prevede, per lo sviluppo e la crescita di Isybank, investimenti per 650 milioni di euro. Più in generale, la trasformazione digitale di Intesa Sanpaolo prevede investimenti in information technology pari a cinque miliardi di euro, con un impegno che coinvolgerà 4.000 persone tra nuove assunzioni di profili particolarmente specifici e riconversioni professionali. 

“Questa scelta cambia prospettiva, modificando la percezione del mercato e dei clienti nei nostri confronti: dal ruolo di incumbent, avuto finora, passeremo a giocare la parte del challenger”, ha spiegato il ceo del gruppo Intesa Sanpaolo, Carlo Messina. “Abbiamo intrapreso questa strada – ha continuato – scegliendo un partner di assoluto standing internazionale come Thought Machine”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti